Per sostenere “La ballata degli elefanti”

Spettacolo teatrale prodotto dall’Associazione CULT Culture Possibili, che il 2 e 3 maggio vedrà in scena a Catania alcuni attori con sindrome di Down insieme ad attori professionisti, “La ballata degli elefanti” si avvale anche di una raccolta fondi collettiva (“crowdfunding”), cui tutti possono contribuire, per sostenerne le spese, dando così ulteriore impulso a una forma artistica che recupera il senso sociale dell’atto teatrale, sia nella metodologia che nelle finalità

Laboratorio teatrale dell'Associazione CULT Culture Possibili

Un momento di lavoro del laboratorio teatrale dell’Associazione CULT Culture Possibili

In occasione della recente Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down del 21 marzo, l’Associazione CULT Culture Possibili – nata, come spiega la presidente Bianca Caccamese, con l’obiettivo di «attuare nuove forme di sperimentazione nel campo dell’attività teatrale, sostenendo l’integrazione delle persone con disabilità in tale àmbito, perché crediamo fortemente nel contributo artistico che alcune di queste persone possono apportare al processo creativo» – ha lanciato nel web una campagna di crowdfunding (“raccolta fondi collettiva), attiva fino al 2 maggio e finalizzata a sostenere la rappresentazione dello spettacolo teatrale di propria produzione, intitolato La ballata degli elefanti, che vedrà in scena, il 2 e 3 maggio prossimi, al Centro Culturale Zo di Catania, alcuni attori con sindrome di Down insieme ad attori professionisti.
La ballata degli elefanti indaga le dinamiche relative alla diversità e alla non ordinarietà, grazie alla funzione culturale collettiva del teatro, basandosi sul tema del legame fraterno. «Sostenere la produzione di tale spettacolo – sottolinea Caccamese – vuol dire sostenere una forma artistica che recupera il senso sociale dell’atto teatrale, sia nella metodologia che nelle finalità».
Le varie donazioni verranno utilizzate per sostenere alcuni costi legati alla realizzazione dello spettacolo (spazio prove, costumi, scenografie ecc.). (S.B.)

Per partecipare alla raccolta fondi collettiva lanciata dall’Associazione CULT Culture Possibili e attiva fino al 2 maggio, accedere alla pagina web dedicata. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@culturepossibili.it.

Stampa questo articolo