Reggio Calabria: percorsi turistici ad alta fruibilità

Grazie a un accordo tra il GAL Basso Tirreno Reggino e l’AIPD di Reggio Calabria (Associazione Italiana Persone Down), finalizzato alla creazione di percorsi turistici ad alta fruibilità, i giovani di tale Associazione stanno partecipando alla definizione dei percorsi culturali e all’individuazione delle principali tappe (botteghe artigiane, musei, punti panoramici, monumenti), venendo inoltre coinvolti anche in un laboratorio artistico e in attività legate al turismo rurale

Reggio Calabria (immagine panoramica)

Un’immagine panoramica di Reggio Calabria

Un Protocollo d’Intesa è stato recentemente firmato tra il GAL (Gruppo di Azione Locale) Basso Tirreno Reggino e l’AIPD di Reggio Calabria (Associazione Italiana Persone Down), per la collaborazione nell’àmbito del Progetto di Cooperazione Interterritoriale Insieme non per C.A.SO (ove CA.SO. sta per Cooperare e Accogliere Socialmente), finalizzato alla creazione di percorsi turistici ad alta fruibilità.
Fino al 31 maggio prossimo, dunque, i giovani dell’AIPD reggina parteciperanno alla definizione dei percorsi culturali e all’individuazione delle principali tappe (botteghe artigiane, musei, punti panoramici, monumenti). Essi verranno coinvolti, inoltre, in un laboratorio artistico per la realizzazione di un mascherone tradizionale in ceramica e in attività legate al turismo rurale.
Si tratterà certamente di un’ottima occasione per sperimentare anche la possibilità di inserimento lavorativo nelle attività legate allo sviluppo rurale. (Ufficio Stampa AIPD)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@aipd-rc.it.

Stampa questo articolo