Fontana nuovo presidente della LEDHA

Già per molti anni presidente nazionale della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), Alberto Fontana succede a Maria Villa Allegri alla Presidenza della LEDHA – la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – andando a ricoprire quella carica che fino alla sua scomparsa, pochi mesi fa, era stata ricoperta dal nostro direttore responsabile Franco Bomprezzi

Alberto Fontana

Alberto Fontana, nuovo presidente della LEDHA

«Ripartiamo da quello che la Presidenza precedente ha costruito, ma senza Franco Bomprezzi e a lui intitoleremo il nostro Servizio Legale Antidiscriminatorio. Siamo più che mai consapevole del nostro compito, che è quello di dare voce a coloro che non riescono a esprimere le proprie debolezze. Continueremo quindi a mettere al centro della nostra azione il tema dell’inclusione scolastica, della vita indipendente, del lavoro, mentre per quanto riguarda l’accessibilità, abbiamo deciso di creare un nuovo Gruppo di Lavoro in seno al Consiglio Direttivo, dedicato appositamente a tale problematica».
Sono queste le prime parole pronunciate “a caldo” da Alberto Fontana, dopo l’elezione alla Presidenza della LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

Già presidente nazionale per nove anni della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), Fontana ha lavorato a lungo in varie realtà associative e attualmente è presidente del Centro Clinico NEMO (Neuromuscular Omnicentre) di Milano, fa parte della Commissione Centrale Beneficenza della Fondazione Cariplo ed è direttore della Cooperativa Spazio Aperto, che promuove percorsi di inserimento lavorativo di persone con disabilità fisica e intellettiva.
Succede alla Presidenza della LEDHA a Maria Villa Allegri, che alcuni mesi fa aveva a propria volta sostituito il compianto direttore responsabile della nostra testata Franco Bomprezzi. «Saluto con grande soddisfazione – dichiara Villa Allegri – l’elezione di Alberto Fontana, persona autorevole e capace, che da tanti anni lavora per i diritti delle persone con disabilità. A lui e a tutto il Consiglio Direttivo, composto da persone di grande valore, va il mio più sentito augurio di buon lavoro».
Durante la stessa riunione che ha portato all’elezione di Fontana, sono state infatti definite anche le altre cariche, con Marco Faini dell’ANFFAS Lombardia (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o relazionale), che svolgerà il ruolo di vicepresidente, mentre Luisella Bosisio Fazzi è stata confermata nella carica di tesoriere.
Gli altri Consiglieri saranno Antonio Bianchi (Coordinamento Bergamasco per l’Integrazione), Armando De Salvatore dell’ALFA (Associazione Lombarda Famiglie Audiolesi), Daniela Martinenghi dell’ANFFAS Lombardia, Fabio Pirastu del Coordinamento Pavese per i Problemi dell’Handicap, Fulvio Santagostini di LEDHA Milano e Gabriele Schiavi dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@ledha.it.

Stampa questo articolo