“A ruota libera” arriva a Milano

Non è infatti un caso che, a pochi giorni dall’avvio dell’“Expo 2015”, sia stata presentata nel capoluogo lombardo la nuova guida all’accessibilità prodotta appunto nell’àmbito del Progetto “A ruota libera”, iniziativa voluta dalla Fondazione Cesare Serono, che si avvale di un partner affidabile come Village for all (V4A®), la nota rete che conferisce il marchio di qualità internazionale dell’ospitalità accessibile, e di uno strumento tecnologico innovativo e di qualità come “V4AInside”

Persona con disabilità nella metropolitana di Milano

Una persona con disabilità nella metropolitana di Milano

Fare in modo che le Istituzioni si occupino sempre più di accessibilità, guardando anche a Stati che in questo àmbito sono più avanzati del nostro, e, come prodotto concreto, realizzare una serie di guide che suggeriscano per le città d’arte italiane vari itinerari a misura di disabile. Il tutto avvalendosi di un partner affidabile come Village for all (V4A®), la nota rete che conferisce il marchio di qualità internazionale dell’ospitalità accessibile, e in particolare dell’innovativo strumento tecnologico di verifica V4AInside, che proprio qualche settimana fa ha ricevuto dal Ministero dello Sviluppo Economico l’attestato di Brevetto di Invenzione Industriale.
Erano questi, così come li avevamo presentati un paio d’anni fa, gli obiettivi di A ruota libera, progetto promosso dalla Fondazione Cesare Serono, che nel frattempo ha già prodotto le guide dedicate alle città di Firenze, Lucca e Pisa.
Ora, quasi segnatamente, a pochi giorni dall’inaugurazione del grande evento che sarà l’Expo 2015, la nuova guida riguarda Milano ed è stata presentata il 27 aprile, alla presenza degli assessori comunali Filippo Del Corno (Cultura), Franco D’Alfonso (Commercio, Turismo, Servizi Civili e Marketing Territoriale) e Pierfrancesco Majorino (Politiche Sociali e Cultura della Salute), insieme a Gianfranco Conti, direttore generale della Fondazione Serono.

«Proseguiamo a Milano – dichiara Gianfranco Conti – la nostra partnership collaudata con V4A®, che ci porterà presto a toccare altre prestigiose località, rivolgendoci naturalmente non solo ai cittadini italiani, ma anche a tutti i turisti con disabilità che viaggeranno nel nostro Paese. Il lavoro finora svolto, inoltre, conferma la bontà della nostra scelta di individuare il sistema V4AInside come l’unico in grado di garantirci uno standard di qualità, nel raccogliere dati sul turismo accessibile».
Oltre ad essere partner di A ruota libera, lo ricordiamo, V4AInside lo è anche di altre importanti iniziative che il nostro stesso giornale ha seguito, vale a dire il Progetto ExpoFacile, realizzato dalle principali Federazioni lombarde delle persone con disabilità, il Progetto della Regione Veneto denominato EasyVeneto e anche San Marino per Tutti, iniziativa della Repubblica di San Marino, per il monitoraggio di tutte le strutture di interesse turistico della Repubblica del Titano. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@v4a.it.

Stampa questo articolo