Non sei mai piccolo se hai un grande sogno

Si chiama così la campagna istituzionale recentemente lanciata dall’Associazione FSHD Italia, impegnata sul fronte della distrofia muscolare facio-scapolo-omerale, una tra le più comuni forme di miopatie ereditarie. E tra i prossimi eventi che sosterranno FSHD Italia vi sarà anche uno spettacolo teatrale, in programma per il 10 maggio a Roma

Campagna di FSHD Italia, con il testimonial Mario Tozzi

L’immagine portante della campagna istituzionale lanciata da FSHD Italia, con il testimonial Mario Tozzi

La distrofia muscolare facio-scapolo-omerale (FSHD) è una tra le più comuni forme di miopatie ereditarie – la seconda più frequente distrofia muscolare dell’età adulta – caratterizzata da una grande variabilità del quadro clinico e della progressione dei sintomi.
Tra le Associazioni che se ne occupano nel nostro Paese, vi è anche FSHD Italia, nata, come spiega la presidente Liliana Ianulardo, «per supportare i pazienti e metterli in contatto con i ricercatori, oltreché per sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto per sostenere e promuovere la ricerca, unico vero strumento per sconfiggere la malattia».

Recentemente FSHD Italia ha lanciato la sua prima campagna istituzionale, firmata dallo Studio Idea Comunicazione e  intitolata Non sei mai piccolo se hai un grande sogno, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza sui rischi di questa malattia e sulle strategie da adottare per debellarla.
A fare da testimonial è Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico, giornalista e saggista, noto anche come autore e personaggio televisivo, che accompagnerà l’Associazione nelle sue prossime iniziative.

E tra i prossimi eventi, va certamente segnalato lo spettacolo teatrale in programma per domenica 10 maggio al Teatro Viganò di Roma (Piazza Fradeletto, 17, zona Nuovo Salario, ore 17.30), patrocinato dal III Municipio della Capitale, con la messa in scena della commedia Sempre Aperto, da parte della Compagnia AnimaMundi, che servirà appunto a sostenere i progetti e le iniziative di FSHD Italia. (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: annalisa.alimandi@fshditalia.org; francesco.verdolino@hotmail.it.

Stampa questo articolo