AISLA e Viva la Vita Italia a fianco della “Mille Miglia”

Ci saranno infatti anche l’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) e l’Associazione Viva la Vita Italia – impegnata nel miglioramento dell’assistenza domiciliare a chi è colpito da malattie neurodegenerative – a fianco della “Mille Miglia 2015”, nuova edizione della storica gara automobilistica che si concluderà a Brescia il 17 maggio. E i fondi raccolti per l’occasione serviranno a sostenere le persone malate di SLA con interventi quanto mai concreti

AISLA e Viva la Vita italia con la "Mille Miglia 2015": conferenza stampa di presentazione

In primo piano Paolo Marchiori, presidente dell’AISLA Brescia. Dietro, da sinistra: Daniela Bertozzi dell’UBI Banco di Brescia, Roberto Pagliuca, responsabile del Marketing della “Mille Miglia” e Giacomo Gigliotti, presidente di Viva la Vita Italia

Ci saranno anche l’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) – che da trentadue anni sostiene le persone con la SLA e raccoglie fondi per la ricerca su questa malattia – e l’Associazione Viva la Vita Italia – impegnata nel miglioramento dell’assistenza domiciliare a chi è colpito da malattie neurodegenerative – a fianco della Mille Miglia 2015, nuova edizione della storica gara automobilistica, che dal 14 al 17 maggio partirà e arriverà da Brescia, passando per Roma, dopo essersi articolata sul classico e tradizionale percorso.
Le due Associazioni lo faranno anche tramite una raccolta fondi, denominata #YOUvsSLA e avviata da UBI Banco di Brescia, sponsor della Mille Miglia. L’obiettivo è quello di supportare le persone malate di SLA con interventi concreti, quali aiuti economici per chi abbia bisogno di una badante per l’assistenza continua a domicilio, o con l’acquisto o il noleggio di strumenti importanti per migliorare la qualità della vita.
Inoltre, i volontari dell’AISLA – organizzazione aderente alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – e di Viva la Vita Italia saranno presenti domenica 17 maggio al Teatro Grande di Brescia, alla cerimonia di premiazione della corsa, per incontrare tifosi e appassionati e sensibilizzarli sulla lotta alla SLA.
In tale occasione le prime 200 persone che doneranno almeno 50 euro allo stand dell’AISLA riceveranno in omaggio un oggetto di culto della Mille Miglia, vale a dire il poster dell’edizione 2015. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Daniele Murgia (Ufficio Stampa AISLA), murgia@secrp.it.

Stampa questo articolo