- Superando.it - http://www.superando.it -

Arriva “Il giovane favoloso” al “Cinema senza Barriere®”

Elio Germano nella parte di Giacomo Leopardi in "Il giovane favoloso"

Elio Germano nei panni di Giacomo Leopardi, in una scena del “Giovane favoloso”

Sarà con Il giovane favoloso di Mario Martone il prossimo appuntamento della stagione 2015 di Cinema senza Barriere®, la rassegna cinematografica accessibile a tutti, ideata dall’AIACE di Milano (Associazione Italiana Amici Cinema d’Essai), con la collaborazione dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e dell’ENS di Milano (Ente Nazionale dei Sordi), sostenuta negli anni dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Presentata in concorso alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2014, da poco premiata come Miglior Film dell’anno ai Nastri d’Argento e candidata con quattordici nomination ai prossimi David di Donatello, la pellicola racconta un inedito Giacomo Leopardi, dalla vita di bambino prodigio nella casa-prigione del padre a Recanati, passando per le avventure con l’amico Antonio Ranieri a Firenze e poi a Napoli, dove la salute cagionevole lo porterà verso la fine dei sui giorni. Un applauditissimo Elio Germano dà il volto a uno dei più incredibili letterati di tutti i tempi.

Cinema senza Barriere®, lo ricordiamo, è un servizio culturale rivolto alle persone con disabilità della vista e dell’udito, cui la visione dei film viene resa possibile grazie all’audiocommento e alla sottotitolazione di pellicole normalmente distribuite in sala.
La parte tecnica del progetto è curata dalla Società Raggio Verde di Roma e mentre a Milano l’iniziativa si avvale del contributo del Settore Cultura e del Settore Formazione Lavoro della Citrà Metropolitana, attraverso il Piano Emergo, nella Capitale il sostegno arriva dalla Regione Lazio e il patrocinio dal Comune di Roma e dall’ADV (Associazione Disabili Visivi).

L’appuntamento con Il giovane favoloso è quindi per martedì 19 maggio a Roma (Cinema dei Piccoli, Viale della Pineta, 15, ore 18.45) e per martedì 26 maggio (Sala Alda Merini, Spazio Oberdan della Città Metropolitana di Milano, Viale Vittorio Veneto, 2, ore 20).
Da segnalare infine che anche le persone non disabili potranno provare la visione audiocommentata del film, prenotando cuffia e mascherina oscuraocchi, anche se naturalmente la priorità verrà data ai fruitori non vedenti. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: pressoffice@scrittoio.net.