Esplora il cuore delle città con Genny

In queste settimane, infatti, la speciale carrozzina su due ruote Genny, ideata e realizzata da Paolo Badano, sfruttando un movimento ondulatorio e un particolare sistema di equilibrio e successivamente prodotta e commercializzata come dispositivo medico a livello europeo, è “in tour” in varie città italiane e nei prossimi giorni sarà a Firenze e a Pisa, per consentire a tutti di verificarne personalmente le caratteristiche e le potenzialità

Paolo Badano con Genny in Olanda

Paolo Badano “a cavallo” della sua “creatura” Genny, durante un viaggio in Olanda

In un’intervista di qualche tempo fa, avevamo raccontato come Paolo Badano, savonese, persona con paraplegia, avesse ideato e realizzato Genny, una speciale carrozzina su due ruote, che sfrutta un movimento ondulatorio e un sistema di equilibrio particolare.
All’epoca avevamo anche riferito come con la sua azienda Genny Mobility, Badano stesse lavorando alla commercializzazione dell’ausilio, ciò che è successivamente avvenuto grazie a un accordo con Segway Inc. e Deka Research (rispettivamente produttore e inventore della tecnologia autobilanciante), per la produzione e la commercializzazione di Genny come dispositivo medico a livello europeo.
Dopo essere quindi passata dai primi esemplari fabbricati artigianalmente alla produzione in serie della più perfezionata Genny 2.0, si può dire che questa sedia rivoluzionaria nella concezione, ricca di tecnologia all’avanguardia e robusta nei componenti, sia avviata a conquistare i mercati del Vecchio Continente.

In queste settimane, Genny è “in tour” in varie città del nostro Paese, e dopo avere fatto tappa in Sicilia (a Sciacca, Catania e Palermo) e a Torino, sarà ora in Toscana ed esattamente a Pisa (Impianti CUS di Via Chiarugi, tutto il giorno) dal 22 al 24 maggio e a Firenze (piazzale Michelangelo, ore 10-18.30) il 24 maggio.
«Il modo migliore di capire cosa è Genny e come può cambiare la vita del “popolo dei seduti”, cui io stesso appartengo – spiega Badano – è provarla: per questo abbiamo deciso di portare l’ausilio in alcune città italiane e farlo provare “on the road”. Prendere l’autonomia personale come stile di vita, non accettare la disabilità come un limite, ritrovare nella vita di tutti i giorni il senso di integrazione, provare un nuovo stile nel camminare: sono questi gli obiettivi del nostro lavoro e Genny offre tutto questo, e molto di più».
Anche a Pisa e a Firenze, così come nelle altre tappe del tour, è prevista dunque la presentazione di Genny e una sessione di “prova su strada” in città, per permettere a chi non conosce il dispositivo di scoprirne da vicino tutte le caratteristiche e le potenzialità e di verificarne personalmente i vantaggi fisici e di accessibilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Genny Mobility (Virginia Coletta), gennymobility.press@geodecom.it.

Stampa questo articolo