Una storia che continua, per i diritti di tutti

È quella dell’ABC Sardegna, importante componente della Federazione Italiana ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi), che per festeggiare il proprio venticinquennale proporrà il 6 e 7 giugno a Cagliari due giornate di testimonianze, interventi e incontri, per raccontare le storie e la Storia di persone e famiglie che in situazioni estreme si sono unite e hanno “re-agito”, alzato la testa e operato per i diritti di tutti

Logo realizzato dall'ABC Sardegna per il proprio venticinquennale, nel giugno del 2015«Sarà una festa con i protagonisti, i bambini, giovani e adulti con cerebrolesione, i loro familiari, i volontari, parenti e amici, insieme a tanti altri, alle associazioni e organizzazioni e anche istituzioni, tutti coloro che con noi hanno fin qui attraversato questo tratto di vita, insieme. Vita dura e meravigliosa delle nostre famiglie e dei nostri figli con disabilità grave. Famiglie che con i loro figli, nelle situazioni più estreme, si sono unite e hanno “re-agito”, alzato la testa e operato per i diritti di tutti. Vita fatta di tanto impegno, ma anche ricca di soddisfazioni e grandi gioie. Vita fatta di partecipazione attiva, personalizzazione e coprogettazione, che porta con sé una crescita di consapevolezza dei propri diritti-doveri e fa costruire alleanze: dall’auto aiuto, alla coprogettazione a tutti i livelli».
È un vero e proprio “manifesto” di storia e di impegno, quello con il quale l’ABC Sardegna – fondamentale componente della Federazione Italiana ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi), aderente da sempre alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – annuncia la due giorni di testimonianze, interventi e incontri in programma per il 6 e 7 giugno a Cagliari, per celebrare il venticinquennale dalla propria fondazione, avvenuta appunto nel 1990.
«Venticinque anni di storia – si legge ancora nella presentazione dell’evento – che passano per le tante storie dei diretti protagonisti nel prendere decisioni per la loro vita, nella scelta dei servizi, nei processi che li riguardano. Nella costruzione di progetti di vita inclusivi e di un “ben-essere” che non è solo personale perché, per sua natura, è relazionale e collettivo. Vita che crea percorsi di inclusione che costruiscono reti sociali più vaste».
«Vogliamo quindi ripercorrere le tappe e i traguardi raggiunti – concludono dall’ABC Sardegna – e… andare avanti! puntando ancora di più a superare le difficoltà e a rimuovere gli ostacoli, insieme, per migliorare la qualità della vita di ciascuno e contribuire a migliorare anche quella della comunità e società tutta».

L’appuntamento, dunque, è per il 6 giugno al Caesar’s Hotel (Via Darwin, 2-4, ore 15.30-19.30) di Cagliari e il 7 giugno all’Hotel Regina Margherita del capoluogo sardo (Viale Regina Margherita, 44, ore 10.30-13.30), ricordando che la seconda giornata dell’evento – il cui titolo complessivo sarà Re-agire… La storia continua. Battaglie e conquiste dei nostri ragazzi e dei familiari per una società migliore per tutti – si svolgerà in collaborazione con il Festival Internazionale Leggendo Metropolitano e che ad arricchire il programma della prima giornata vi sarà anche uno Speciale Forum su Attualità dei diritti, con Carlo Giacobini, direttore editoriale del nostro giornale e responsabile del Servizio HandyLex.org e marco Espa, presidente della Federazione Italiana ABC. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: abc@abcsardegna.org.

Stampa questo articolo