Quando cade il naso, come affrontare quell’assenza?

È questo il tema di “Maschere”, testo liberamente ispirato a un classico di Gogol, che il Magnifico Teatrino Errante rappresenterà il 10 giugno a Bologna, ultimo appuntamento della decima edizione di “Diverse abilità in scena”, rassegna promossa dall’Associazione bolognese degli Amici di Luca, che tra le sue varie attività, vive come un “fiore all’occhiello” il proprio gruppo teatrale composto anche da persone che hanno vissuto l’esperienza del coma presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris

Locandina dello spettacolo "Maschere", Bologna, 10 giugno 2015«Con questo spettacolo si conclude la decima edizione della nostra manifestazione Diverse abilità in scena, nata per alimentare un utile scambio di esperienze tra artisti che operano nel sociale e che hanno l’esigenza di incontrare un pubblico anche di non addetti ai lavori, per avere conferma del loro operato. Un’importante opportunità, dunque, per aprire il nostro fare teatro con persone uscite dal coma con altri operatori che affrontano altre fragilità».
Così Fulvio De Nigris, che ne è il curatore, presenta l’evento conclusivo dell’edizione 2015 di Diverse abilità in scena, l’ormai tradizionale rassegna promossa dall’Associazione bolognese degli Amici di Luca che, com’è ben noto, tra le sue numerose attività, vive come un vero e proprio “fiore all’occhiello” il gruppo teatrale composto anche da persone che hanno vissuto l’esperienza del coma presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris, l’innovativa struttura pubblica dell’Azienda USL di Bologna.
«Una rassegna – sottolinea De Nigris – che anche in questa edizione ci ha dato grandi soddisfazioni, e che è stata ancora una volta resa possibile grazie alla disponibilità del Teatro Dehon, spazio sempre vicino al sociale e ad attività come la nostra».

L’appuntamento conclusivo, dunque, è in programma per mercoledì 10 giugno (Teatro Dehon, Via Libia, 59, Bologna, ore 21), con la rappresentazione di Maschere ovvero Il naso, a cura del Magnifico Teatrino Errante, per la regia di Valeria Nasci.
Liberamente ispirato a un classico di Gogol, Maschere racconta di un giovane, interpretato da Gabriele Tagliavini, attore “storico” del Magnifico Teatrino Errante, che una mattina si sveglia e si rende conto di aver perso il naso. A quel punto dovrà affrontare una ricerca difficile e surreale fatta di incontri, risate e riflessioni, per ritrovare una parte di sé e scoprire che ci possono essere tanti modi diversi di vivere la mancanza e l’assenza. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@amicidiluca.it.

Stampa questo articolo