Salvatore ha aperto la strada alle nostre rivendicazioni

«Scompare un grande protagonista della lotta per i diritti e la tutela delle persone con disabilità della città di Palermo e della Regione Sicilia, che ha aperto la strada alle rivendicazioni di tutti noi, rappresentando per anni l’unità dello spirito associativo, quale strumento unico per un’azione efficace e duratura»: così l’ANFFAS Sicilia ricorda Salvatore Crispi, responsabile del Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana, scomparso in questi giorni

Salvatore Crispi

Salvatore Crispi

«Con Salvatore Crispi scompare un grande protagonista della lotta per i diritti e la tutela delle persone con disabilità della città di Palermo e della Regione Sicilia». Lo scrive Giuseppe Giardina, presidente dell’ANFFAS Sicilia (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e /o Relazionale), a nome di tutte le Sezioni ANFFAS dell’Isola, parlando di Salvatore Crispi, responsabile del Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana, scomparso in questi giorni.
«Sorretto da un’encomiabile madre, che ci piace ricordare insieme a Lui, e da un gruppo compatto di amici e sostenitori, Salvatore – scrive ancora Giardina – ha aperto la strada alle rivendicazioni di tutti noi, rappresentando per anni l’unità dello spirito associativo, quale strumento unico per un’azione efficace e duratura. Con il suo sorriso ironico, sembrava ridere innanzitutto di se stesso e forse anche delle lotte di cui è stato protagonista, consapevole delle enormi e straordinarie difficoltà da affrontare in un’impresa veramente degna di “uomini straordinari”».
«Simbolo e icona della nostra lotta – conclude il Presidente dell’ANFFAS Sicilia – Salvatore ci mancherà, a Lui va il nostro pensiero e il nostro ringraziamento. “Lassù” non ci sono anime disabili, ma solo Anime Buone!». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@anffasicilia.net.

Stampa questo articolo