Il Progetto “AcquaRio” diventa più solido

Acquisisce un importante partner – la Banca Popolare di Milano – il Progetto “AcquaRio”, coordinato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica POLHA-Varese, che mira alla preparazione di alcuni nuotatori di livello internazionale, in vista delle Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016

Nuotatori del Progetto "AcquaRio"

I nuotatori coinvolti nel Progetto “AcquaRio”

Mentre oggi iniziano in Scozia i Campionati Mondiali di Nuoto Paralimpico, come abbiamo riferito nei giorni scorsi, le Associazioni POLHA-Varese, Ego Nuoto Parma, Polisportiva Bresciana No Frontiere e Saspo Cagliari segnalano l’importante accordo raggiunto con la Banca Popolare di Milano, che è diventata il nuovo partner del Progetto AcquaRio.
Quest’ultima è un’iniziativa coordinata da POLHA-Varese, con la responsabilità tecnica di Massimiliano Tosin, e mirata alla preparazione di alcuni atleti di livello internazionale in vista delle Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016, vale a dire Federico Morlacchi, Alessia Berra e Arianna Talamona (POLHA-Varese), Giulia Ghiretti (Ego Parma Nuoto), Arjola Trimi (Polisportiva Bresciana No Frontiere) e Francesca Secci (SaSpo Cagliari).
«Per noi è un onore e un piacere – commento Daniela Colonna-Preti, presidente di POLHA-Varese – che la Banca Popolare di Milano abbia deciso di sostenerci condividendo il nostro ambizioso progetto. Significativo, poi, è anche che l’accordo si sia concluso prima ancora di avere qualche risultato dalle competizioni di questa settimana in Scozia». (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@polhavarese.org.

Stampa questo articolo