Contributi, a Bologna, per il trasporto casa-lavoro

Entro il 9 ottobre prossimo, i lavoratori con disabilità della Città Metropolitana di Bologna, occupati mediante percorsi di collocamento mirato (Legge 68/99), e impossibilitati a recarsi sul luogo di lavoro con mezzi propri o con i normali mezzi di trasporto pubblico, potranno fare domanda per il rimborso delle spese di trasporto casa-lavoro-casa

Uomo con disabilità al lavoroÈ stato pubblicato dal Servizio Politiche Attive del Lavoro della Città Metropolitana di Bologna il bando relativo ai contributi per il rimborso delle spese di trasporto casa-lavoro-casa a lavoratori con disabilità occupati mediante percorsi di collocamento mirato (Legge 68/99) e assunti a tempo indeterminato (oppure a tempo determinato per almeno dodici mesi), che siano impossibilitati a recarsi sul luogo di lavoro con mezzi propri o con i normali mezzi di trasporto pubblico.
È prevista l’erogazione di contributi per il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate dalle persone con disabilità, nel periodo che va dal 1° novembre 2014 al 9 ottobre 2015 (che sarà anche il termine ultimo per presentare la domanda) e le richieste verranno dichiarate ammissibili, se provenienti da lavoratori con disabilità sprovvisti di ausili specifici per l’autonomia nel trasporto.
Potranno infine presentare la richiesta anche i lavoratori che abbiano già ottenuto il contributo negli anni scorsi, a condizione che documentino l’utilizzo delle risorse già assegnate. (S.G.)

Nel portale dedicato al lavoro della Città Metropolitana di Bologna sono disponibili tutte le informazioni necessarie a coloro che vogliano partecipare al bando di cui si parla nella presente nota.

Stampa questo articolo