Undici volte sul podio mondiale!

È stato questo l’ottimo bilancio dei nuotatori azzurri ai Mondiali Paralimpici di Glasgow, in Scozia, con tre medaglie d’oro (Bocciardo, Morlacchi e Trimi), sei d’argento (tre di Morlacchi, una di Trimi e una ciascuna di Boni e Ghiretti) e due di bronzo (entrambe conquistate da Boni). Un ottimo “biglietto da visita”, in vista delle Paralimpiadi del prossimo anno a Rio de Janeiro

Arjola Trimi

Arjola Trimi ha vinto ai Mondiali di Glasgow una medaglia d’oro e una d’argento

“Fuochi d’artificio” anche nell’ultima giornata, per gli Azzurri che hanno partecipato ai Mondiali Paralimpici di Nuoto di Glasgow, in Scozia. Sei, infatti, le finali conquistate domenica 19, con due altre splendide medaglie d’oro, conquistate da Arjola Trimi nei 50 dorso (categoria S4) e da Federico Morlacchi nei 200 misti (SM9).
Undici medaglie totali, dunque, è il lusinghiero bilancio finale, aggiungendo alle due già citate, quelle conquistate nei giorni precedenti da Francesco Bocciardo (un oro), ancora Federico Morlacchi (tre argenti) e Arjola Trimi (un argento), Vincenzo Boni (un argento e due bronzi) e Giulia Ghiretti (un argento).
Si tratta di un bilancio che, come sottolinea Daniela Colonna-Preti, presidente dell’Associazione POLHA-Varese, cui vanno i nostri ringraziamenti per averci puntualmente aggiornato sugli esiti della manifestazione, «illumina anche il Progetto AcquaRio, coordinato dalla nostra Associazione, con la responsabilità tecnica di Massimiliano Tosin, e mirato alla preparazione di un gruppo di atleti in vista delle Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016» (se ne legga nel dettaglio, anche su queste pagine). «Tecnici e atleti – aggiunge la Presidente di POLHA – possono finalmente godersi una strameritata vacanza al termine di una stagione che ha premiato lo spirito di gruppo e l’impegno totale, raccogliendo successi sia nello sport che nello studio». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@polhavarese.org.

Stampa questo articolo