L’economia com’è e come può cambiare

Economia reale e sistema finanziario, sistemi produttivi, mercato del lavoro, politiche di welfare, distribuzione del reddito e analisi delle disuguaglianze: saranno questi i temi al centro della seconda Scuola Estiva denominata “L’economia com’è e come può cambiare”, promossa dall’Università di Urbino, in collaborazione con la Campagna “Sbilanciamoci!” e in programma dal 7 all’11 settembre nella bella città marchigiana. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 luglio

Realizzazione grafica per la locandina della Scuola Estiva 2015 di Urbino

La realizzazione grafica che illustra la locandina della Scuola Estiva di Urbino

C’è ancora una decina di giorni di tempo – ed esattamente fino al 30 luglio – per iscriversi alla seconda edizione della Scuola Estiva denominata L’economia com’è e come può cambiare, promossa dal Dipartimento di Economia, Società e Politica (DESP) dell’Università di Urbino, in collaborazione con la Campagna Sbilanciamoci! e in programma dal 7 all’11 settembre a Urbino.
Con tale iniziativa – che al suo esordio nel 2014 ha ottenuto un notevole successo di partecipazione (127 iscritti) – si tornerà ad offrire una formazione di base sui temi dell’economia e delle politiche economiche e sociali, rivolgendosi a giovani, studenti di tutte le facoltà universitarie, neolaureati, dottorandi e giovani studiosi, persone attive nelle associazioni, nel Terzo Settore e nella cooperazione, nei movimenti, nel sindacato, operatori sociali, della Pubblica Amministrazione, di Enti Locali e imprese.

«Mai come oggi – sottolineano gli organizzatori – i nodi irrisolti dell’Europa e dell’euro, del dominio della finanza, della mancanza di un progetto di sviluppo comune fondato sul rispetto dei diritti, dell’ambiente e sulla giustizia sociale, rischiano di degenerare in una crisi democratica senza precedenti. L’approfondimento delle conoscenze del sistema economico e sociale italiano ed europeo è dunque indispensabile per analizzare con un approccio critico e in dettaglio gli elementi costituivi della crisi attuale e le possibili prospettive di cambiamento. Economia reale e sistema finanziario, sistemi produttivi, mercato del lavoro, politiche di welfare, distribuzione del reddito e analisi delle disuguaglianze saranno dunque i temi al centro delle cinque giornate di lavoro, che alterneranno lezioni frontali a gruppi di lavoro tematici. Sullo sfondo la crisi della democrazia e della rappresentanza in Italia e in Europa, alla quale sarà dedicata la relazione di apertura».

La Campagna Sbilanciamoci! – della quale ricordiamo anche l’ultimo Rapporto Annuale, intitolato Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente, presentato alla fine del 2014 – è un’iniziativa avviata nel 1999 da decine di organizzazioni della società civile – tra cui anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – per impegnarsi a favore di un’economia di giustizia e di un nuovo modello di sviluppo fondato sui diritti, l’ambiente e la pace. (S.B.)

Tutte le notizie sulla Scuola Estiva di Urbino denominata L’economia com’è e come può cambiare sono disponibili sia nel sito dell’Università di Urbino che in quello della campagna Sbilanciamoci!. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@sbilanciamoci.org.

Stampa questo articolo