Così cresce la cultura dell’accessibilità universale

Tramite cioè accordi come quello recentemente sancito da Village for all (V4A®), la nota rete che conferisce il marchio internazionale di qualità dell’ospitalità accessibile, con il Laboratorio TekneHub dell’Università di Ferrara, per concretizzare progetti di ricerca e sviluppo nel campo appunto dell’Universal Design e dell’accessibilità, attraverso l’organizzazione congiunta di iniziative pubbliche di formazione, promozione, convegni e sperimentazione di nuovi modelli nel settore

Cucina progettata e realizzata all'insegna dell'Universal Design, ideale per una persona in carrozzina con paraplegia

Una cucina progettata e realizzata all’insegna dell’Universal Design, ideale per una persona in carrozzina con paraplegia

«Abbiamo concretizzato con un atto formale una collaborazione che portiamo avanti da anni sull’Universal Design e sull’accessibilità trasparente, anche attraverso la realizzazione di numerose attività finalizzate all’incontro con le future generazioni di tecnici e architetti».
Così Roberto Vitali, fondatore e presidente di Village for all (V4A®), la nota rete che conferisce il marchio internazionale di qualità dell’ospitalità accessibile, commenta con soddisfazione l’accordo sancito da quest’ultima con il Laboratorio TekneHub del Tecnopolo dell’Università di Ferrara, per concretizzare progetti di ricerca e sviluppo nel campo appunto dell’Universal Design (“progettazione universale”) e dell’accessibilità, attraverso l’organizzazione congiunta di iniziative pubbliche di formazione, promozione, convegni e sperimentazione di nuovi modelli nel settore.
«Siamo molto orgogliosi – prosegue Vitali – di lavorare insieme a questo laboratorio della Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna, collaborando con l’architetto Maddalena Coccagna, che già da anni svolge attività di ricerca nell’ambito dell’architettura, dell’ospitalità accessibile e del design universale».
L’intesa sottoscritta intende in sostanza sottolineare la presenza di un nucleo coeso di competenze specifiche e promotore di iniziative, cui potranno fare capo sia altre imprese private, sia gli enti pubblici che vorranno valorizzare e implementare la propria esperienza in àmbito di Universal Design. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@v4a.it.

Stampa questo articolo