Sub per tutti, all’insegna della solidarietà

La nuova edizione della manifestazione di sport subacqueo in programma per il 12 settembre nelle acque di Bergeggi (Savona), non a caso denominata “Sub per tutti”, consentirà anche di effettuare la prova bombole a ragazzi e persone con disabilità, con l’assistenza di istruttori specializzati. Il tutto per raccogliere fondi in favore dell’Associazione piemontese AltroDomani (NOI, contro le Malattie NeuroMuscolari), che allestirà anche un proprio punto informativo

Immagine realizzata per la prima edizione della manifestazione di sport subacqueo realizzata a Bergeggi (Savona), in favore di AltroDomani ONLUS

Un’immagine realizzata per l’edizione 2014 della manifestazione di sport subacqueo realizzata a Bergeggi (Savona), in favore dell’Associazione AltroDomani

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, con oltre cento immersioni, sta per tornare sabato 12 settembre in Liguria, nelle acque di Bergeggi, in provincia di Savona, “Bandiera Blu 2015” (riconoscimento che viene assegnato alle località turistiche balneari ove si rispettano i criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio), l’evento di sport e solidarietà promosso dal Triton Diving Club, con il patrocinio dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, che servirà a raccogliere fondi in favore dell’Associazione piemontese AltroDomani (Noi contro le Malattie NeuroMuscolari).

In entrambe le giornate, dunque, sarà possibile effettuare nella zona immersioni guidate in tutta sicurezza, con il supporto di istruttori esperti, al largo con l’ausilio del gommone oppure da riva. Per chi poi si vorrà cimentare per la prima volta nel mondo sub, sarà anche possibile effettuare una prova bombole direttamente in mare, in collaborazione con il team della Scuola Sub BevH2O.
Grande novità di quest’anno, poi, che spiega anche il titolo prescelto per l’iniziativa (Sub per tutti), sarà la possibilità di effettuare la prova bombole a ragazzi e persone con disabilità, con l’assistenza di istruttori con brevetto specifico HSA (Handicapped Scuba Association) e Dive Buddy.
Sarà infine possibile seguire un corso individuale ed escursioni con kayak, per chi vorrà apprendere i rudimenti di questo sport, grazie al supporto del Gruppo Winter Kayak.

L’evento, come detto, servirà a raccogliere fondi per i progetti dell’Associazione AltroDomani e costituirà anche una buona occasione per sensibilizzare i partecipanti circa le malattie neuromuscolari. Presso il Lido Stella Maris, infatti, verrà infatti allestito un punto informativo della ONLUS, per contatti e maggiori approfondimenti circa i progetti in realizzazione. (S.B)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti. ufficiostampa@altrodomani.it (Maximiliano Sarasino).

Stampa questo articolo