Tanti ciclamini per conoscere e prevenire

Tornerà il 27 settembre la Giornata del Ciclamino, ventunesima edizione dell’iniziativa promossa dal GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia), organizzazione da più di vent’anni impegnata a sensibilizzare e a raccogliere fondi per la ricerca sulla sclerodermia (o sclerosi sistemica), patologia cronica, autoimmune, invalidante, multiorgano che colpisce in prevalenza le donne. E quest’anno il GILS sarà presente, dal 24 al 27 settembre, anche all’“VIII Festival della Salute” di Viareggio

Manifesto della XXI Giornata del Ciclamino del GILSMancano ormai pochi giorni alla ventunesima Giornata del Ciclamino, la tradizionale iniziativa di solidarietà promossa dal GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia), organizzazione da più di due decenni impegnata a sensibilizzare e a raccogliere fondi per la ricerca sulla sclerodermia (o sclerosi sistemica), patologia cronica, autoimmune, invalidante, multiorgano che colpisce in prevalenza le donne.
Domenica 27 settembre, infatti, in più di cento piazze italiane i volontari del GILS offriranno i ciclamini – i fiori “che resistono al freddo”, simbolo dell’Associazione – in cambio di donazioni che questa volta sosterranno un innovativo progetto osservazionale, denominato Utilizzo dei prostanoidi endovenosi nel trattamento della vascolopatia sclerodermica, «che vedrà lavorare in sinergia – come spiega Carla Garbagnati Crosti, presidente del GILS – dieci centri d’eccellenza, tra cui otto Scleroderma Unit».

Va detto poi che è stata certamente la possibilità di diagnosticare la malattia in fase precoce l’elemento che ha cambiato l’aspettativa e la qualità della vita dei pazienti. In tal senso, anche quest’anno gli ospedali che hanno aderito al Progetto Ospedali aperti del GILS effettueranno controlli gratuiti, in tutta Italia, dalle 9 alle 12, e da venerdì 25 a domenica 27, a seconda delle rispettive programmazioni.
Testimonial della Giornata saranno ancora una volta la produttrice discografica e personaggio televisivo Mara Maionchi, l’ex campione di ciclismo Vito Di Tano, il Nazionale di rugby Lorenzo Cittadini e l’intrattenitore Franco One, tutti insieme ad aiutare il GILS a informare sulla malattia e a sostenere la ricerca. «Abbiamo già fatto tanto – sottolinea ancora Garbagnati Crosti -, ma insieme possiamo fare di più! Uniti, sicuramente vinceremo tutte le battaglie che si presenteranno».

Ma non è tutto. Quest’anno, infatti, sempre in vista della Giornata del 27, il GILS sarà presente con un proprio stand informativo anche all’VIII Festival della Salute di Viareggio, uno tra i principali appuntamenti italiani dedicati alla salute e al benessere, che dal 24 al 27 settembre si articolerà su quattro giornate in Versilia, piene di appuntamenti, incontri, spettacoli ed esibizioni, con un filo rosso che legherà il benessere psicofisico, lo sport, l’educazione e le più grandi innovazioni in àmbito sanitario, il tutto all’insegna della prevenzione.
E proprio in ottica di prevenzione, giovedì 24, sabato 26 e domenica 27 i medici dell’Ospedale Santa Chiara di Pisa saranno presenti allo stand del GILS, per informare sulle cure, rispondere a tutte le domande che verranno loro rivolte ed effettuare capillaroscopie gratuite, grazie al prestito di un capillaroscopio da parte della Società DS Medica di Milano. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Martina Corbetta (Studio Tullio Marcati – Tiss), mcorbetta@studiotm.org.

Stampa questo articolo