A Montecatone “Assaporiamo la vita”

Si chiamerà infatti proprio “Assaporiamo la vita” e si articolerà su un fitto programma dedicato al tema del cibo, inteso come cultura, socialità e piacere del vivere, il “Montecatone Open Day” del 26 settembre, festa annuale aperta al pubblico del Montecatone Rehabilitation Institute, la nota struttura di Imola (Bologna), specializzata nella cura e nella riabilitazione delle lesioni midollari e delle gravi cerebrolesioni

Si intitolerà Assaporiamo la vita, si terrà sabato 26 settembre e si articolerà su un fitto programma incentrato sul tema del cibo, inteso come cultura, socialità e piacere del vivere, in linea con i temi dell’Expo di Milano, il tradizionale Montecatone Open Day, festa annuale aperta al pubblico del Montecatone Rehabilitation Institute, la nota struttura di Imola (Bologna), specializzata nella cura e nella riabilitazione delle lesioni midollari e delle gravi cerebrolesioni.
Per l’occasione il parco di Montecatone si trasformerà in una vera e propria “oasi dei sapori”, con postazioni attrezzate per permettere a tutti gli interessati – sia ricoverati che visitatori – di mettere letteralmente “le mani in pasta”. Come detto, infatti, sarà il cibo il protagonista dell’area dei laboratori, dedicati ai cocktail, alla pasta fresca, alla cucina e alle decorazioni con frutta intagliata.

Conferenza stampa del "Montecatone Open Day 2015"

Da sinistra Daniele Manca (sindaco di Imola), Marco Gasparri (presidente della Fondazione Montecatone ONLUS), Monica Boscarato (cuoca con disabilità), Maria Lazzarato (direttore generale dell’AUSL di Imola), Augusto Cavina (presidente e amministratore delegato del Montecatone Rehabilitation Institute) e Claudia Gasperini (presidente della Cooperativa Sociale che gestisce la Casa di Accoglienza Anna Guglielmi, attigua a Montecatone), durante la conferenza stampa di presentazione del “Montecatone Open Day 2015”

Tra le presenze degne di nota, quella di Domenico Lacerenza, ex paziente di Montecatone che dopo un incidente che lo ha reso paraplegico, grazie a un progetto di inserimento lavorativo realizzato dall’Ospedale, ha potuto continuare a lavorare nel settore della ristorazione presso il ristorante Sfoglia Rina di Casalecchio di Reno (Bologna), diventandone responsabile di cucina. La sua testimonianza sarà anche un’occasione per far conoscere un’esperienza di vita al pubblico presente.
Nello specifico Lacerenza, affiancato da Monica Boscarato, cuoca con disabilità, condurrà i laboratori di pasta fresca e di cucina.
Ospiti della manifestazione con i propri stand saranno anche Giacomo Murari Brà, socio della Cooperativa La Pila di Isola della Scala (Verona), produttore di famose qualità di riso e Gianni Bellini, con le specialità de “Le delizie del panaio”, azienda di prodotti da forno, due imprenditori con disabilità che hanno saputo affermarsi nell’àmbito del settore food italiano.
A completare infine l’offerta culinaria, vi saranno alcuni espositori a chilometro zero del mercatino di frutta e verdura biologica di Imola.

Per nutrire poi non solo il corpo, ma anche la creatività, il Montecatone Open Day ospiterà Vittorio Brumotti, inviato del noto programma televisivo Striscia la Notizia, accompagnato dalla showgirl Giorgia Palmas, due amici di Montecatone che contribuiranno ad animare la giornata di festa.
Il programma prevede anche attività sportive (bocce, ping pong e basket), mentre una gimkana in carrozzina sarà l’occasione per sperimentare quello che le persone con disabilità incontrano nelle aree cittadine. Grazie poi a una collaborazione con il Festival imolese Rest-ART, è prevista una performance di “arte di strada” (Street Art), mentre per i più piccoli saranno presenti i clown di corsia della Croce Rossa di Imola, con giochi e spazio trucco. E da ultimo, ma non ultimo, sono attesi i volontari dell’Associazione Cinofila e di Promozione Sociale ChiaraMilla di Santa Maria Codifiume (Ferrara), per una dimostrazione di Pet Therapy (“terapia con gli animali”).

Qualche dettaglio in più sul programma della giornata. Si partirà alle 10.30 con l’inaugurazione ufficiale della nuova palazzina degli uffici amministrativi, recentemente ristrutturata, ciò che permetterà di liberare spazi all’interno del padiglione principale dell’Ospedale, che saranno destinati ad attività mediche e ambulatoriali. Per l’occasione saranno presenti tra gli altri il sindaco e il vescovo di Imola, rispettivamente Daniele Manca e monsignor Tommaso Ghirelli, Augusto Cavina, amministratore delegato e presidente di Montecatone, Marco Gasparri, presidente della Fondazione Montecatone ONLUS, Mauro Venturelli, presidente del Comitato Consultivo Misto di Montecatone e Loredana Teofilo, presidente dell’AUS Montecatone, l’Associazione dei pazienti della struttura.
Successivamente verrà aperto lo stand gastronomico, gestito quest’anno dalla Sagra dei Maccheroni di Borgo Tossignano, mentre nel primo pomeriggio, all’interno del giardino riabilitativo inaugurato nel 2014, partirà la gimkana in carrozzina, in parallelo alle prove e alle dimostrazioni sportive.
Poco dopo prenderanno il via i laboratori di cucina, cocktail e frutta intagliata, seguiti dalle premiazioni del concorso Ausili creativi, che per il secondo anno valorizzerà le idee nate dall’esperienza diretta di disabilità.
Il tutto proseguirà fino alle 17.30, tra gastronomia, allegria e anche musica, grazie alla verve del cantante Nearco, che coinvolgerà il pubblico con i suoi successi e un repertorio di classici italiani. (V.C. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Comunicazione Montecatone Rehabilitation Institute (Vito Colamarino), vito.colamarino@montecatone.com.

Stampa questo articolo