Lo sport come farmaco

È questo il significativo titolo scelto per l’evento “SBIM – Sport Benessere In Movimento”, una due giorni in programma a Torino per il 25 e 26 settembre, voluta con l’intento di unire in un’unica iniziativa sport, prevenzione, medicina e stili di vita. E all’interno di essa un focus importante sarà dedicato anche al tema sport e disabilità, con la maggior parte delle aree e dei campi da gioco strutturata per permettere anche alle persone con disabilità di provare le varie discipline previste

Alessandro Del Piero

Alessandro Del Piero sarà l'”ambasciatore” d’eccezione dell’evento torinese

Inserito nel calendario di Torino Capitale Europea dello Sport 2015 e promosso dalla CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), dal CIP Piemonte (Comitato Italiano Paralimpico), dal FAB (Fondo Assistenza e Benessere) e dal Centro Servizi Vol.To (Volontariato Torino), è ormai imminente, nel capoluogo piemontese, un bell’evento (a ingresso gratuito), che intende unire in un’unica iniziativa sport, prevenzione, medicina e stili di vita.
Si tratta di SBIM – Sport, Benessere In Movimento, significativamente intitolato Lo sport come farmaco, che si terrà appunto a Torino, venerdì 25 e sabato 26 settembre.

Una grande area sportiva, vero e proprio cuore pulsante dell’evento, verrà allestita nella vasta zona pedonale compresa tra Corso Sebastopoli e Piazza d’Armi, dove sarà possibile effettuare nel corso delle due giornate prove gratuite di moltissime discipline sportive (kickboxing, karate, atletica leggera, baskin, baseball, danza sportiva, equitazione, juicando, ginnastica artistica, golf, hitball, hockey su prato, motocross, orienteering, pallacanestro, pallavolo, parkour, pattinaggio a rotelle, rugby e molte altre).
In particolare, verranno allestiti spazi dedicati ai vari sport, in cui numerosi responsabili sportivi seguiranno i partecipanti che vorranno cimentarsi nelle diverse discipline, mettendo in luce il tema dell’importanza dello sport e incentivando i giovani e non solo a svolgerlo come momento di crescita psicomotoria e sociale. Saranno inoltre presenti aree dedicate a specifiche tematiche, dalla sana alimentazione al benessere psicofisico e alle attività di fitness.
Da ultimo, ma non ultimo, un focus importante sarà dedicato al tema sport e disabilità: la maggior parte delle aree e dei campi da gioco, infatti, sarà strutturata per permettere anche alle persone con disabilità di provare le discipline previste, dimostrando come lo sport sia un fondamentale momento e strumento di integrazione.

“Ambasciatore” dell’evento sarà un campione celebre e un importante portavoce di valori legati allo sport, come Alessandro Del Piero. Sarà inoltre presente l’iniziativa paracadutistica Fly Experience e il suo ideatore Marco Berry, noto showman e conduttore televisivo.
E ancora, il convegno medico intitolato Sport, Medicina e Stili di Vita (Casa del Teatro dei Ragazzi e Giovani, Corso Galileo Ferraris, 266), articolato anch’esso su due giornate e rivolto prevalentemente a professionisti sanitari, ma aperto a tutti (fino ad esaurimento posti). Si tratterà esattamente di un incontro composto da quattro sessioni (Sport, Postura e Medicina, Sport e Disabilità: come superare i propri limiti, Sport e Alimentazione: realtà e miti da sfiatare e L’importanza del team: indagine e cura a 360 gradi). (E.M. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), Elena Menin, uffstampa@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo