- Superando.it - http://www.superando.it -

Nuova sede per la filiale romana del Centro Protesi INAIL

Massimo De Felice

Il presidente dell’INAIL Massimo De Felice

Nei giorni scorsi, alla presenza dei vertici dell’Istituto, gli operatori e i responsabili hanno illustrato l’attività della nuova sede della filiale romana del Centro Protesi INAIL (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro), struttura protesico-riabilitativa operativa sin dal 1996 e che sarà ora ospitata presso il Centro Traumatologico Ortopedico (CTO) Andrea Alesini.
Per l’occasione gli intervenuti hanno potuto seguire le fasi del “percorso paziente” dall’accoglienza alla prima visita tecnico-sanitaria, dal trattamento protesico-riabilitativo alla dimissione, attraverso un itinerario tra ambulatori di rieducazione funzionale, palestra, piscina per idrokinesiterapia e reparti di produzione protesi e ortesi.
«Il Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2013 tra l’INAIL e la Regione Lazio – ha dichiarato Massimo De Felice, presidente dell’Istituto – è stato certamente un atto rilevante nella politica sanitaria, prevedendo la costituzione di un polo integrato in sinergia tra l’INAIL e l’AUSL Roma C, per la più efficace erogazione delle prestazioni protesiche e riabilitative a favore della collettività. I prodotti e i servizi della nostra filiale romana, infatti, come quelli del Centro Protesi di Vigorso di Budrio (Bologna), sono rivolti non solo ai nostri infortunati, ma anche a persone affette da patologie non da lavoro e malformazioni congenite, inclusi i bambini che possono ricevere le cure fin dalla prima infanzia».
La nuova sede al CTO Alesini ha consentito di ampliare i servizi e le attività, attraverso la creazione di un Laboratorio di Analisi del Movimento, con finalità di studio e sperimentazione di nuove tecnologie protesiche e la collocazione di un Punto Cliente Ausili, rivolto a persone con disabilità da mielolesione, cui garantirà una consulenza specialistica e la fornitura personalizzata di ausili per la vita quotidiana e lo sport, con accessi diretti presso l’abitazione degli assistiti, nei casi più gravi. (S.A.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Centro Protesi INAIL (Simona Amadesi), vigorso-comunicazione@inail.it.