In onore di Edoardo Arslan

Illustre audiologo dell’Università di Padova, Edoardo Arslan, scomparso nel 2013, fu uno tra i principali protagonisti nel nostro Paese dell’inclusione degli studenti universitari con disabilità e della promozione dei loro diritti. In suo onore è stata organizzata il 1° ottobre a Padova la giornata intitolata “I servizi universitari per tutti”, a cura del Centro di Servizi e Ricerca per la Disabilità, la Riabilitazione e l’Integrazione dell’Ateneo locale

Edoardo Arslan

Edoardo Arslan

«La scomparsa del professor Edoardo Arslan, riferimento certo e di altissimo profilo nell’Audiologia italiana ed europea, lascerà un grande vuoto nel mondo scientifico e universitario e nelle persone che lo hanno conosciuto da vicino e hanno goduto della sua disponibilità e grande umanità. Mancherà a molte famiglie il conforto ed il sostegno delle sue incoraggianti e sapienti parole. Sempre impegnato ed in prima fila, ha dato molto alla FIADDA e per tanti anni in numerosi seminari e convegni, sempre molto attesi ed affollati. Antesignano nella comunità medico scientifica, Arslan è stato sempre uno strenuo sostenitore della perfetta inclusione sociale dei bambini e degli adulti sordi e del loro diritto a potere fruire normalmente e in ogni realtà territoriale del più avanzato protocollo diagnostico abilitativo, finalizzato all’acquisizione di una completa competenza linguistica. Ed è stato anche il grande protagonista della promozione dei diritti degli studenti universitari in tutti gli Atenei del Paese, fin dal primo momento, quando la Legge 17/99 integrò la Legge Quadro 104/92. A molti mancheranno forse momenti di serena confidenzialità, ma a tutti rimarranno i frutti dei suoi insegnamenti e dell’operato di una vita».
Valeva certamente la pena riprendere quasi integralmente il commosso ricordo scritto da Antonio Cotura, tuttora presidente della FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi) – Associazione aderente alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – al momento della scomparsa dell’illustre audiologo dell’Università di Padova Edoardo Arslan, avvenuta nell’aprile di due anni fa. Con un’unica precisazione in più: Arslan, infatti, si era distinto per il proprio impegno in favore dei diritti degli studenti con disabilità ben prima della Legge 17/99 citata da Cotura – che intervenne a integrare nel settore universitario quanto sancito dalla Legge Quadro 104/92 – e della nascita nel 2001 del CNUDD (Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati delle Disabilità), del quale in seguito lo stesso Arslan sarebbe stato il primo presidente.

In onore di Edoardo Arslan è stata ora organizzata per giovedì 1° ottobre (Scuola di Psicologia, Via Venezia, 12, ore 9.30-19.30) la giornata intitolata I servizi universitari per tutti, a cura del Centro di Servizi e Ricerca per la Disabilità, la Riabilitazione e l’Integrazione dell’Università di Padova, diretto da Laura Nota.
«Con tale evento – spiegano i promotori – intendiamo ricordare il grande impegno sui temi della disabilità profuso dal professor Arslan ininterrottamente, dai primi Anni Novanta, fino alla sua morte nel 2013, ricoprendo anche il ruolo di Delegato del Rettore per la Disabilità. Hanno annunciato la partecipazione alla giornata i Magnifici Rettori che nel tempo hanno sempre riconosciuto la dedizione di Arslan, nonché il nuovo Magnifico Rettore Rosario Rizzuto che, nel giorno stesso del suo insediamento, dimostrerà con la sua presenza una vicinanza rispetto al mondo della vulnerabilità, in particolare nel contesto universitario. Saranno presenti inoltre numerosi componenti della CNUDD, la Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati delle Disabilità, di cui il professor Arslan era stato il primo presidente».

L’iniziativa del 1° ottobre, ricordiamo in conclusione, rappresenta la premessa al congresso intitolato Counselling e orientamento in Italia e in Europa, in programma nella stessa sede nei successivi giorni del 2 e 3 ottobre. (Stefano Borgato)

È disponibile il programma completo dell’evento del 1° ottobre (e anche quello del successivo congresso del 2 e 3 ottobre, di cui si parla nella presente nota). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ceateneo@unipd.it (Carla Tonin).

Stampa questo articolo