Stop alle malattie oculari!

La prevenzione delle patologie oculari in età adulta e la riabilitazione visiva saranno i temi portanti della Giornata Mondiale della Vista dell’8 ottobre, che si articolerà su decine di iniziative in ben settantaquattro città italiane, con check-up oculistici gratuiti, conferenze, informazioni e prevenzione. In prima fila la Sezione italiana della IAPB, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della cecità e le Sezioni Provinciali dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti)

Particolare di volto di donna con espressione severaIniziative in ben settantaquattro città italiane, con check-up oculistici gratuiti, conferenze, informazioni e prevenzione: si baserà su questo, nel nostro Paese, la Giornata Mondiale della Vista dell’8 ottobre, centrata sullo slogan Vista, luce dei miei occhi, che vedrà in prima fila la Sezione Italiana della IAPB, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, insieme all’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e in stretta collaborazione con le Sezioni Provinciali dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e i Comitati della stessa IAPB.
In particolare, i temi portanti delle varie iniziative saranno la prevenzione delle patologie oculari in età adulta e la riabilitazione visiva. Ci si potrà infatti informare presso i gazebo allestiti in piazza per l’occasione, anche laddove le Unità Mobili Oftalmiche svolgeranno controlli oculistici gratuiti.
Oltre poi alla distribuzione degli opuscoli, sono stati organizzati incontri informativi aperti al pubblico sulle principali patologie oculari e verrà anche distribuito un opuscolo sulle malattie oculari che colpiscono specialmente gli adulti (cataratta, glaucoma, retinopatia diabetica, degenerazione maculare legata all’età), assieme a un simulatore che fa capire come vedono le persone colpite da queste malattie.

«Ogni cittadino – consiglia Giuseppe Castronovo, presidente di IAPB Italia – deve recarsi dall’oculista non solo quando si presenti qualche problema, ma deve sottoporsi a controlli periodici. La Giornata è una manifestazione annuale di grande sensibilità sociale, finalizzata alla prevenzione della cecità e dell’ipovisione affinché, nel mondo, queste diminuiscano. Questo messaggio deve trovare accoglimento in qualsiasi persona, perché la vista è un bene meraviglioso che dà autonomia, libertà ed è il simbolo della salute stessa. Ciò è fondamentale per una vita più serena, d’integrazione e partecipazione».

Per quanto riguarda l’adesione dell’UICI all’evento, ciò che avviene ormai da lungo tempo, tra le numerose iniziative promosse su tutto il territorio nazionale – per l’elenco completo delle quali rimandiamo alla pagina web dedicata – citiamo in questa sede quelle promosse a Torino – con uno staff di oculisti che l’8 ottobre effettuerà una serie di visite gratuite in Piazza Castello (ore 10-18.30) e con il convegno del 9 ottobre intitolato Patologie oftalmiche in età adulta: prevenzione, diagnosi, terapia (Centro Incontri Regione Piemonte, ore 16-18) – e quelle in provincia di Napoli, con l’Unità Oftalmica Mobile presente l’8 ottobre in Piazzale Europa, nel Comune di Quarto, ma anche, nei giorni successivi, a Sant’Antonio Abate (11 ottobre, Via De Luca, ore 9-13) e a Somma Vesuviana (24 e 25 ottobre, Piazza Vittorio Emanuele, ore 9-13), quando, nel secondo giorno, si potrà anche assistere a un torneo di showdown, sorta di tennis tavolo per non vedenti. (S.B.)

Ringraziamo per la collaborazione le Sezioni UICI di Modena, Torino, Napoli e Reggio Emilia.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti:
° in generale: ustampa@uiciechi.it; info@iapb.it
° per Torino: ufficio.stampa@uictorino.it
° per Napoli: gianluca.fava@uicinapoli.it

Stampa questo articolo