Vuoi prendere il mio posto?

Con un semplice clic in un sito dedicato, tutti – volti noti o meno noti – potranno “adottare” una o più storie personali di disabilità, raccolte in questi mesi dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), e condividerle sul proprio profilo Facebook o Twitter, “prendendo appunto il posto” del protagonista di quelle stesse storie: è questo l’innovativa campagna “#INMYPLACE” (“Al posto mio”), lanciata dalla stessa FISH in vista del 3 Dicembre, Giornata Internazionale ed Europea delle Persone con Disabilità

René Magritte, "Decalcomania", 1966

René Magritte, “Decalcomania”, 1966

«Hai mai pensato di prendere il posto di una persona con disabilità? Potrebbe essere un’esperienza illuminante e sorprendente. Scoprire che esistono barriere fisiche, ma ancora prima atteggiamenti di paura e pregiudizio che ti escludono, ti marchiano. Ne usciresti con un punto di vista, qualunque esso sia, molto cambiato».
Con questo messaggio, la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) che raggruppa tante Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie (se ne veda l’elenco in calce) e che da più di vent’anni è protagonista di iniziative di impegno civile per i diritti e l’inclusione delle persone, ma anche di contrasto al pregiudizio e alla discriminazione basati sulla disabilità – lancia in vista del 3 Dicembre, Giornata Internazionale ed Europea delle Persone con Disabilità, una campagna dai caratteri decisamente innovativi e di importante valenza culturale.

Si tratta di #INMYPLACE, ovvero, letteralmente, “Al posto mio”, iniziativa voluta per impattare più direttamente sugli atteggiamenti, spesso inconsapevoli ma sempre determinanti, delle persone comuni verso la disabilità.
Preparata già da qualche tempo con la precedente iniziativa denominata Racconta la tua storia con disabilità, che ha già consentito di raccogliere numerose testimonianze di vita, componendo un racconto corale, basato sui diversi aspetti legati alla disabilità – il pregiudizio, l’esclusione, la discriminazione, gli ostacoli, le barriere – la campagna intende ora ampliare il proprio orizzonte. Essa punta infatti alla condivisione di quei racconti, da parte di tanti volti noti e meno noti, che potranno “adottare” una storia (ma anche più di una in giorni successivi), con un semplice clic nel sito realizzato per l’iniziativa e condividerla sul proprio profilo Facebook o Twitter, “prendendo appunto il posto” del protagonista di quella stessa storia.

«Tutti possono partecipare alla piena riuscita dell’iniziativa – spiegano dalla FISH – ma prima ancora per contribuire a modificare atteggiamenti e percezioni ancora troppo distorti. Il 3 Dicembre si celebrerà la Giornata Internazionale ed Europea delle Perone con Disabilità e ci auguriamo di poter arrivare a quella data con innumerevoli “scambi di posto”, per poter abbattere l’ostacolo più grande, quello della paura, perché una volta superata quella, c’è un posto per tutti!». (S.B.)

Ricordiamo ancora il sito realizzato specificamente per la campagna #INMYPLACE. Per ulteriori informazioni e approfondimenti, accedere allo spazio Contatti del sito stesso.

Aderiscono alla FISH:
° ABC
(Associazione Bambini Cerebrolesi)
° ADV (Associazione Disabili Visivi)
° AICE (Associazione Italiana Contro l’Epilessia)
° AIPD (Associazione Italiana Persone Down)
° AISA (Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche)
° AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica)
° AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)
° AISTOM (Associazione Italiana Stomizzati)
° ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale)
° ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici)
° ANIEP (Associazione Nazionale per la Promozione e la Difesa dei Diritti delle Persone Disabili)
° APICI (Associazioni Provinciali Invalidi Civili e Cittadini Anziani)
° Comunità di Capodarco
°
DPI Italia (Disabled Peoples’ International)
° ENIL Italia (European Network on Independent Living)
° FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici)
° FANTASIA (Federazione delle Associazioni Nazionali a Tutela delle Persone con Autismo e Sindrome di Asperger)
° FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi)
° FINCOPP (Federazione Italiana Incontinenti e disfunzioni del Pavimento Pelvico)
° FNATC (Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico)
° Lega del Filo d’Oro
° Parent Project
° RETINA ITALIA
– Federazione Italiana per la Lotta alle Distrofie Retinitiche
° UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare)
° UNASAM (Unione Nazionale delle Associazioni per la Salute Mentale)
° UNITALSI (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali)

Aderenti benemeriti:
° AIRETT (Associazione Italiana Rett)
° ANFAMIV (Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi)
° APRI (Associazione per la Ricerca su Sindrome di Down, Autismo e Danno Cerebrale)
° ASBI (Associazione Spina Bifida Italia)
° Associazione Gruppo Asperger
° Associazione Italiana Sindrome X Fragile

° Fondazione Marino per l’Autismo
° Lega Arcobaleno contro le Barriere
° LNDLH
(Lega Nazionale Diritto al Lavoro dei Portatori di Handicap)
° MOVI (Movimento di Volontariato Italiano)
° TAI (Associazione Thalidomidici Italiani)
° UFHA (Unione Famiglie Handicappati)

Stampa questo articolo