Note dal cuore… note per il cuore!

Si chiamerà così l’evento musicale che il 7 novembre a Roma vedrà sei formazioni musicali d’eccellenza (due orchestre e quattro cori), esibirsi insieme ad alcuni cantanti solisti, per sostenere Parent Project, l’Associazione di genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker e ancor più specificamente il progetto di ricerca clinica denominato “Gestione cardiaca nella distrofia muscolare di Duchenne”

Note musicaliNote dal cuore… note per il cuore!: è questo il titolo dell’evento musicale che nella serata di sabato 7 novembre a Roma (Basilica di Santa Croce al Flaminio, Via Guido Reni, 2, ore 20, ingresso a offerta libera), vedrà esibirsi la Miscellanea Symphony Orchestra e l’Orchestra Sinfonica Santa Croce, insieme ai cori amatoriali Rosa Proserpio, Fulvio Riccioni, Sacrum et Profanum, coadiuvati dai professionisti del coro Nova Lyrica, e con la partecipazione, nel ruolo di solisti, di alcuni cantanti professionisti (Laura Felice, Alessandra Corso, Chiara Guglielmi, Costantino D’Aniello, Salvatore D’Alò, Antonino Zaffiro e Andrea Scorsolini).
Coro, orchestre e solisti eseguiranno un programma caratterizzato da brani celebri e di facile ascolto come arie, ouverture, intermezzi e marce, spaziando da Rossini a Mascagni, da Verdi e Orff e altri compositori noti al grande pubblico.

Il tutto servirà a sostenere Parent Project, l’Associazione di genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker e ancor più specificamente il progetto denominato Gestione cardiaca nella distrofia muscolare di Duchenne, condotto dall’Istituto di Cardiologia dell’Università del Sacro Cuore di Roma-Policlinico Agostino Gemelli.
«Si tratta – spiegano da Parent Project – di una tematica di ricerca relativamente nuova e al contempo cruciale nell’ottica della promozione della qualità della vita delle persone che convivono con la distrofia di Duchenne, che è notoriamente la più grave tra le forme di distrofie muscolari». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: f.ruggiero@parentproject.it.

Stampa questo articolo