Il nuovo ISEE: strumento di equità o complicazione?

Si chiama così l’evento formativo in programma per il 20 novembre a Cagliari, durante il quale Carlo Giacobini, uno dei principali esperti della materia, cercherà di chiarirne i vari aspetti. Il nuovo ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), lo ricordiamo, è stato introdotto dal Decreto del Presidente del Consiglio (DPCM) 159/13 ed è entrato in vigore dal 1° gennaio di quest’anno. Si tratta di uno strumento necessario, tra l’altro, per accedere alle prestazioni sociali agevolate

Disegno di docente che ha scritto "ISEE" alla lavagnaSi rivolgerà ad operatori professionali del settore, a funzionari e amministratori degli Enti Locali, a Patronati e CAF (Centri di Assistenza Fiscale), ma anche a dirigenti di Cooperative e Associazioni di Volontariato, l’evento formativo promosso da Inclusion-Personalizzazione Co-Progettazione per il Sociale e in programma per venerdì 20 novembre a Cagliari (Caesar’s Hotel, Via Darwin, 2/4, ore 9-13), dedicato a un tema quanto mai “caldo”, vale a dire il nuovo ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), introdotto dal Decreto del Presidente del Consiglio (DPCM) 159/13 ed entrato in vigore dal 1° gennaio di quest’anno, strumento necessario, tra l’altro, per accedere alle prestazioni sociali agevolate.

«Com’era prevedibile – avevamo scritto qualche mese fa -, data la complessità dello strumento, sono state a dir poco numerose, in questo primo anno, le difficoltà e le incertezze applicative del nuovo ISEE», e a cercare di chiarire a Cagliari i vari problemi, trattando tutti i possibili aspetti della materia, sarà uno dei principali esperti del settore, Carlo Giacobini, direttore editoriale di «Superando.it» e responsabile del Servizio HandyLex.org.
La direzione scientifica dell’evento è affidata a Marco Espa, componente della Giunta Nazionale FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e presidente della Federazione Italiana ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi), aderente alla stessa FISH (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: inclusionprogetti@gmail.com.

Stampa questo articolo