Vivere senza limitazioni

«Un evento che oltre ad aggiornare sui più innovativi ausili tecnologici, utili a facilitare l’autonomia e la mobilità delle persone con disabilità, si propone anche di sensibilizzare la popolazione e i professionisti su un nuovo modo di progettare, che inizia con l’eliminazione delle barriere architettoniche esistenti, per giungere a una progettazione inclusiva “a tutto tondo”»: viene presentato così il convegno del 23 e 24 novembre a Bolzano, promosso dalla Cooperativa Independent L.

Utilizzo di tecnologie avanzate da parte di una persona in carrozzina

Utilizzo di tecnologie avanzate da parte di una persona in carrozzina

Nel presentare a fine settembre le tante iniziative promosse dalla Cooperativa Sociale Independent L. di Merano (Bolzano) – che in tutto il territorio dell’Alto Adige offre un servizio di consulenza sociale, gestisce un centro di competenza per ausili tecnologici e informatici, fornisce consulenza per la progettazione senza barriere e organizza corsi di formazione per persone con disabilità, oltre a curare il portale turistico «Alto Adige per tutti» – avevamo anche anticipato la notizia di un importante appuntamento in programma a Bolzano per lunedì 23 e martedì 24 novembre.

Si tratta del convegno intitolato Vivere senza limitazioni. Tecnologie per l’autonomia, organizzato in collaborazione con l’Accademia Europea di Bolzano (EURAC), con la Ripartizione Sanità della Provincia Autonoma di Bolzano e con l’Ordine Provinciale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, che si terrà presso la sede del citato EURAC (Viale Druso, 1). «Un evento – come spiegano da Independent L. – che oltre ad aggiornare sui più innovativi ausili tecnologici, utili a facilitare l’autonomia e la mobilità individuale delle persone con disabilità, si propone anche lo scopo di informare e sensibilizzare la popolazione e i professionisti su un nuovo modo di progettare, che inizia con l’eliminazione delle barriere architettoniche esistenti per giungere a una progettazione inclusiva “a tutto tondo”».

La giornata di lunedì 23, dunque – rivolta a medici, personale infermieristico, sanitario e socio-assistenziale, architetti, geometri, progettisti, ma anche, naturalmente, alle persone con disabilità e ai loro familiari, oltreché a tutti i cittadini interessati alla materia – prevede vari interventi sui temi Innovazione – Uno sguardo nel futuro e Dalle barriere al benessere ambientale, affiancata anche da un’esposizione di ausili tecnologici, che i presenti potraanno anche sperimentare direttamente.
Gli argomenti trattati avranno lo scopo di fare acquisire ai partecipanti conoscenze utili a rispondere a domande come: quali tecnologie sono attualmente disponibili e quali sono le tendenze tecnologiche per il prossimo futuro? Come abbattere le barriere e garantire una migliore qualità della vita?
Il giorno successivo, invece, martedì 24, sarà centrato sul tema Ausili tecnologici per la indipendenza nella quotidianità e i destinatari saranno gli studenti degli istituti superiori a indirizzo tecnico, sociale e sanitario e gli universitari di area scientifico-tecnologica e sociale. (S.B.)

È disponibile il programma completo del convegno di Bolzano. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@independent.it.

Stampa questo articolo