Nasce PASSin, per abbattere le barriere sensoriali (e non solo)

Verrà presentato il 2 dicembre a Milano, in occasione e alla vigilia della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, il nuovo sito web PASSin (Più Accessibilità Sensibilità Semplicità per l’inclusione di tutti), piattaforma nata da un progetto della Cooperativa Accaparlante, sostenuto Comune di Milano, che sarà centrata sulla cultura e l’arte senza barriere per le persone con disabilità sensoriali, ma che diventerà anche uno strumento per l’inclusione e la partecipazione di tutti

Logo di PASSinPASSin sta per “Più Accessibilità Sensibilità Semplicità per l’inclusione di tutti”, ed è il nome di un nuovo sito web centrato sull’accessibilità culturale verso le persone con disabilità sensoriale, che verrà presentato mercoledì 2 dicembre a Milano, in occasione e alla vigilia della Giornata Internazionale ed Europea delle Persone con Disabilità.
Si tratterà – come viene spiegato dalla Cooperativa Accaparlante, che ha realizzato il progetto in collaborazione e con il contributo del Comune di Milano – «di una piattaforma dedicata alla cultura e all’arte senza barriere per le persone con disabilità sensoriali, con difficoltà di vista e/o di udito, ma che, in generale, vuole essere uno strumento per l’inclusione e la partecipazione di tutti. L’iniziativa nasce dall’incrocio di competenze professionali diverse, in un laboratorio in cui si sono messi in gioco una disability manager (Martina Gerosa, architetto, facility manager ed esperta nell’àmbito dell’accessibilità e delle disabilità sensoriali), un informatico e un ingegnere (Sadri Faslliu e Fabio Calarco, entrambi fondatori di Bit Cafè, agenzia digitale), un giornalista (Nicola Rabbi, già impegnato nelle realtà delle testate “Bandiera Gialla” e “Accaparlante” a Bologna), un’artista (Cecilia Viganò, creativa e graphic designer), in rete con tanti altri colleghi e amici di ogni parte d’Italia. Sarà, in altre parole, uno spazio del web dove raccogliere informazioni su iniziative accessibili alle persone con disabilità sensoriali, quali vedere un film senza udire e capire le parole o visitare un museo senza vedere quadri e sculture con gli occhi. PASSin, soprattutto, intende essere un cantiere aperto alla partecipazione di tutti coloro che siano interessati a sviluppare conoscenza e informazione su tutto quello che aiuta a superare le barriere della comunicazione attraverso la multisensorialità».

Come detto, l’iniziativa verrà presentata il 2 dicembre a Milano, nel corso di un evento che sarà realizzato in accordo con la Direzione del Settore Servizi per la Disabilità, la Salute Mentale e la Domiciliarità del Comune di Milano, in collaborazione con lo staff della Casa dei Diritti del capoluogo lombardo e con il supporto fondamentale del Servizio Comunale No Barriere, che renderà accessibili i vari momenti della giornata, tramite la sottotitolazione e l’interpretariato LIS (Lingua Italiana dei Segni).
Si inizierà quindi con una visita all’Ostello Olinda, presso l’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini (Via Ippocrate, 15, ore 15), per proseguire con il Tour In tutti i sensi (ritrovo vicino a Piazza Duomo, in Via Torino, 2, davanti a negozio Zara, ore 16.30) e con un Incontro multisensoriale in un luogo particolarmente caro al nostro giornale, vale a dire la Sala Franco Bomprezzi della Casa dei Diritti (Via De Amicis, 10, ore 17.30), intitolata a colui che di «Superando.it» fu il direttore responsabile dagli inizi fino alla sua scomparsa, avvenuta poco meno di un anno fa.
La giornata si concluderà all’insegna della musica da ascoltare e “da toccare”, e con altre sorprese da gustare in tutti i sensi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@passin.it.

Stampa questo articolo