Welfare, società e salute: la sfida dell’invecchiamento

Si chiama “Gli amortali”, lo ha pubblicato il giornalista Carlo Gnetti, e affronta la questione dell’invecchiamento dal punto di vista demografico, economico, sociale, medico e genetico, con particolare riguardo alle conseguenze di esso sugli attuali sistemi previdenziali, all’impatto dell’immigrazione, alla nuova distribuzione mondiale della popolazione e alle relative ripercussioni di tipo politico. Il libro verrà presentato a Roma nel pomeriggio di oggi, 13 gennaio

Carlo Gnetti, "Gli amortali", copertinaLa longevità rappresenta senz’altro uno dei più importanti traguardi raggiunti nel ventesimo secolo, ma l’invecchiamento della popolazione mondiale comporta sfide senza precedenti per i cittadini e i governanti.
È centrato su questo tema Gli amortali. Welfare, società e salute di fronte alla sfida dell’invecchiamento (Roma, Ediesse), pubblicato da Carlo Gnetti, giornalista esperto di questioni sociali e politiche internazionali, già autore nel 2010 del Bambino con le braccia larghe e nel 2012 di Aids, lo scandalo del vaccino italiano.

Il libro verrà presentato nel pomeriggio di oggi, 13 gennaio, a Roma (Via dei Frentani, 4, ore 15), durante un incontro cui insieme all’Autore parteciperanno Carla Cantone, segretario generale del Sindacato Pensionati della CGIL, che ha curato la prefazione del volume, Stefano Cecconi, responsabile delle Politiche della Salute della CGIL, il geriatra Alfredo Zanatta – che ha curato insieme a Piero Antuono e Roberto Goldin le tre appendici del libro – e il sociologo Mimmo Carrieri.

«Gli amortali – si legge nella presentazione editoriale – affronta la questione dal punto di vista demografico, economico, sociale, medico e genetico, con particolare riguardo alle conseguenze dell’invecchiamento sugli attuali sistemi previdenziali, all’impatto dell’immigrazione, alla nuova distribuzione mondiale della popolazione e alle relative ripercussioni di tipo politico, senza trascurare gli aspetti legati all’etica, al costume e alla vita quotidiana. Ampio spazio viene dato inoltre alle misure allo studio per affrontare il fenomeno su scala mondiale e in particolare alle politiche adottate in Italia e in Europa. Il tutto trattato in modo divulgativo, con tre appendici dedicate rispettivamente alla Germania, uno dei Paesi più interessati dal fenomeno dell’invecchiamento, alle questioni legate alla medicina per gli anziani e agli interrogativi etici connessi e a una delle malattie tipiche della vecchiaia, l’Alzheimer, che colpisce fasce crescenti della popolazione in tutto il mondo, incidendo fortemente sui costi sanitari e su quelli sociali». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@ediesseonline.it.

Stampa questo articolo