Per cercare nuovi percorsi di inclusione lavorativa

Capire e valutare se i cambiamenti legislativi avvenuti recentemente nel mondo del lavoro diano nuove opportunità all’esigibilità del diritto al lavoro delle persone con disabilità e se favoriscano la realizzazione di progetti personalizzati in prospettiva inclusiva: sarà questo l’obiettivo dell’incontro organizzato per il 4 febbraio a Roma dall’Opera Don Calabria e dalla Comunità di Capodarco, già promotrici tre anni fa nella Capitale del FORUM – Disabilità-Formazione-Lavoro

Donna in carrozzina al lavoro a una scrivaniaGià in programma per il 4 dicembre scorso, è stato aggiornato a giovedì 4 febbraio (Opera Don Calabria di Roma, Via Soria, 13, ore 9-14), l’incontro intitolato Riprendiamo il cammino delle idee: costruire nuovi percorsi di inclusione lavorativa delle persone con disabilità!, voluto dalle stesse organizzazioni promotrici più di tre anni nella Capitale del FORUM – Disabilità-Formazione-Lavoro (cui aderiscono decine di associazioni, enti, rappresentanze sindacali e professionisti del settore sociale e sanitario), vale a dire l’Opera Don Calabria e la Comunità di Capodarco di Roma.
L’obiettivo, come spiegano gli organizzatori del convegno, è quello di «capire e valutare se i cambiamenti legislativi avvenuti recentemente nel mondo del lavoro, diano nuove opportunità all’esigibilità del diritto al lavoro delle persone con disabilità e se favoriscano la realizzazione di progetti personalizzati in prospettiva inclusiva».

Coordinato da Fausto Giancaterina, già direttore dell’Unità Operativa Disabilità e Salute Mentale del Comune di Roma e attualmente consulente dell’Opera Don Calabria di Roma, l’incontro – dopo i saluti di don Noicir Marchetti, direttore dell’Opera Don Calabria di Roma e di Luigi Politano, presidente dell’Associazione Capodarco Roma Formazione – sarà introdotto da Raffaele Tangorra, direttore generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, seguito da Stefania Laudisio, che dirige la Divisione V del medesimo Dicastero (Il Decreto Legislativo n. 151/15: Linee Guida – Rete Integrata – Accordi Territoriali – Valutazione Multidimensionale… Il cambiamento per un vero collocamento mirato).
A dare vita quindi alla tavola rotonda su Contenuti e applicazioni delle Linee Guida, interverranno Dino Barlaam, presidente della FISH Lazio (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), Nina Daita, responsabile delle Politiche per le Disabilità della CGIL Nazionale, Sergio Ricci, responsabile del Settore Disabilità della UIL Nazionale e Silvia Stefanovichj, responsabile del Settore Disabilità della CISL Nazionale.
Sarà quindi la volta di Marino Bottà del Servizio Istruzione, Formazione Professionale, Servizi per l’Impiego, Collocamento Disabili e Fasce Deboli della Provincia Lecco e di Federico Piccirilli, coordinatore del Centro per l’Orientamento e l’Inclusione Lavorativa del Cittadino con Disabilità del Distretto RmG1 (Monterotondo, Mentana e Fonte Nuova), che tratteranno il tema L’inclusione lavorativa attraverso servizi e non obblighi.
Le conclusioni saranno tratte da Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Fausto Giancaterina (faustogianc@gmail.com).

Stampa questo articolo