Ripartiamo sulla strada tracciata da Salvatore Crispi

«Programmare e realizzare una società, in Sicilia, in cui si registrino minori forme di discriminazione, emarginazione e diversità»: questo chiedeva con forza, fino alla sua scomparsa avvenuta nel 2015, Salvatore Crispi, a lungo responsabile del Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana. E proprio su quella strada intende proseguire il proprio impegno tale organizzazione, a partire dal nuovo coordinatore Salvatore Garofalo

Salvatore Crispi

Salvatore Crispi, scomparso nel giugno dello scorso anno, è stato a lungo il responsabile del Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana

«Salvatore Crispi ha lasciato una grande eredità che adesso dovrà essere raccolta non solo dalla Segreteria, ma da tutti coloro che vogliono portare avanti i diritti delle persone con disabilità e dei loro familiari in Sicilia»: lo hanno dichiarato all’unisono i componenti della Segreteria del Coordinamento H per i Diritti delle Persone con Disabilità nella Regione Siciliana, la cui Assemblea dei Soci si è recentemente riunita, per definire il proprio assetto organizzativo e i programmi futuri, dopo la repentina scomparsa, lo scorso anno, del responsabile Salvatore Crispi.
Continuare dunque nel solco tracciato da colui che viene ricordato come «un Gigante dei diritti delle persone con disabilità» e del quale anche il nostro giornale – che tante volte ne aveva ospitato con piacere i contributi – ama ricordare una delle ultime frasi scritte proprio su queste pagine: «Occorre trarre nuovi stimoli che diano maggiori energie, per programmare e realizzare una società, in Sicilia, in cui si registrino minori forme di discriminazione, emarginazione e diversità e che anche la disabilità non sia più un problema da guardare con superficialità o, addirittura, con indifferenza».

«Durante il dibattito assembleare – sottolinea Salvatore Garofalo, scelto come nuovo coordinatore – si è affermato che in questi ultimi anni la situazione delle persone con disabilità in Sicilia è peggiorata, che la politica è disattenta a questo àmbito e che più in generale si sta smantellando lo Stato Sociale, così come il nostro Coordinamento, insieme ad altre organizzazioni sociali e sindacali, sottolinea ormai da parecchio tempo. L’Assemblea, dunque, seguendo l’indirizzo di Salvatore Crispi, ha ribadito i punti cardine attorno a cui muoversi, vale a dire da una parte la necessaria unità del mondo dell’associazionismo delle persone con disabilità, all’insegna di intenti comuni, dall’altra parte il superamento della dicotomia esistente nella nostra Regione tra le buone norme emanate e la carenza e l’inadeguatezza dei servizi nel territorio».
L’Assemblea del Coordinamento, dunque, si è chiusa con il desiderio di riprendere il lavoro interrottosi nei mesi scorsi, oltreché con la speranza che nell’Isola si possa «ripartire con una Politica con la P maiuscola, volta al perseguimento del bene comune, al contrasto delle disuguaglianze e al riconoscimento della salute come “diritto senza esclusione”».

Da ricordare infine che a comporre la nuova Segreteria, insieme a Garofalo, saranno Fiorella Acanfora, Rosario Fiolo, Angelo La Via, Maurizio Li Muli, Marilina Munna e Graziangela Melotti. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: coordinamentoh@gmail.com.

Stampa questo articolo