Bimbi con disabilità visive che possono sognare con la fantasia

Non è infatti un semplice libro “Ta taràba rabatà”, la fiaba che sarà al centro dell’incontro culturale promosso per il 21 febbraio, in occasione della Giornata Nazionale del Braille, dall’UICI di Reggio Emilia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), insieme alla casa editrice Rossocardinalelibri, ma una storia inclusiva accessibile anche alle persone non vedenti e ipovedenti, grazie alla doppia scrittura, “classica” e in braille

Lettura in braille di "Ta taràba rabatà"

Lettura in braille della fiaba “Ta taràba rabatà”

Sarà un’iniziativa culturale rivolta a bimbi e famiglie, quella promossa il 21 febbraio, in occasione della Giornata Nazionale del Braille, dall’UICI di Reggio Emilia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti).
Presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Panizzi (Via Farini, 3, Reggio Emilia, ore 10.30), la casa editrice Rossocardinalelibri presenterà infatti la fiaba intitolata Ta taràba rabatà, terzo e ultimo racconto di una trilogia dedicata al Natale (dopo La Magia del Natale, prodotta anche in audiolibro e La Magia va tra le Stelle), per condurre il Lettore attraverso il sogno, dove narrativa e poesia si alternano nel ritmo delle filastrocche e accompagnano grandi e piccini lontano nel tempo tra ricordi ed emozioni.

«In realtà – come bene spiega Alberto Sabatini dell’UICI di Reggio Emilia – Ta taràba rabatà non è un semplice libro, ma una storia inclusiva accessibile anche alle persone non vedenti e ipovedenti. Il racconto, infatti, presenta una doppia scrittura: sulle pagine a destra è stampato il classico testo, mentre sulle pagine a sinistra, sopra le illustrazioni di Maddalena Olivi, è riportato il testo a rilievo in braille, per permettere anche ai bambini con difficoltà visive di sognare con la fantasia».
Per l’occasione, dunque, verranno ricostruiti ambienti e scenari a tema, per creare la giusta atmosfera del racconto e insieme alla lettura in braille della fiaba, presentata dall’autrice Emanuela La Morgia Montagni, si ascolteranno le narrazioni dell’audiolibro della Magia del Natale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uicre@uiciechi.it.

Stampa questo articolo