- Superando.it - http://www.superando.it -

Bimbi con disabilità visive che possono sognare con la fantasia

Lettura in braille di "Ta taràba rabatà"

Lettura in braille della fiaba “Ta taràba rabatà”

Sarà un’iniziativa culturale rivolta a bimbi e famiglie, quella promossa il 21 febbraio, in occasione della Giornata Nazionale del Braille, dall’UICI di Reggio Emilia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti).
Presso la Sezione Ragazzi della Biblioteca Panizzi (Via Farini, 3, Reggio Emilia, ore 10.30), la casa editrice Rossocardinalelibri presenterà infatti la fiaba intitolata Ta taràba rabatà, terzo e ultimo racconto di una trilogia dedicata al Natale (dopo La Magia del Natale, prodotta anche in audiolibro e La Magia va tra le Stelle), per condurre il Lettore attraverso il sogno, dove narrativa e poesia si alternano nel ritmo delle filastrocche e accompagnano grandi e piccini lontano nel tempo tra ricordi ed emozioni.

«In realtà – come bene spiega Alberto Sabatini dell’UICI di Reggio Emilia – Ta taràba rabatà non è un semplice libro, ma una storia inclusiva accessibile anche alle persone non vedenti e ipovedenti. Il racconto, infatti, presenta una doppia scrittura: sulle pagine a destra è stampato il classico testo, mentre sulle pagine a sinistra, sopra le illustrazioni di Maddalena Olivi, è riportato il testo a rilievo in braille, per permettere anche ai bambini con difficoltà visive di sognare con la fantasia».
Per l’occasione, dunque, verranno ricostruiti ambienti e scenari a tema, per creare la giusta atmosfera del racconto e insieme alla lettura in braille della fiaba, presentata dall’autrice Emanuela La Morgia Montagni, si ascolteranno le narrazioni dell’audiolibro della Magia del Natale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uicre@uiciechi.it.