Uno studio sulla disabilità in Italia e in Europa

Nasce dal positivo tirocinio presso il Parlamento Europeo che sta per concludere Arianna Colonello, nostra connazionale con disabilità visiva, l’interessante studio che mettiamo a disposizione dei Lettori e che si propone di fornire una panoramica generale riguardante il sistema normativo in àmbito di disabilità, sia a livello nazionale che, più in generale, nell’Unione Europea

Arianna Colonello davanti al Parlamento Europeo di Strasburgo

Arianna Colonello davanti al Parlamento Europeo di Strasburgo

Diamo regolarmente notizia, nel nostro giornale, dei tirocini retribuiti svolti da persone con disabilità presso il Parlamento Europeo e oggi ben volentieri segnaliamo e mettiamo a disposizione dei Lettori lo studio intitolato La situazione dei disabili in Italia. Le varie leggi, politiche a livello europeo e nazionale. Gli aspetti pratici, realizzato in tale àmbito da Arianna Colonello, nostra connazionale con disabilità visiva, che uno di quei tirocini sta appunto per concludere.
La frase con cui si chiude questa interessante analisi ne fotografa significativamente i contenuti e lo spirito: «Si può ottenere un reale e progressivo miglioramento, delle condizioni dei disabili in Europa, basta volerlo. A questo scopo tutte le parti interessate devono applicarsi, dando il proprio essenziale contributo».
Con Arianna Colonello – che nei giorni scorsi ha collaborato tra l’altro all’organizzazione di un incontro al Parlamento Europeo, dedicato alla disabilità nel mercato del lavoro (Disability in the job market: the case against barriers) – parleremo prossimamente anche in una lunga intervista, per approfondire i vari passaggi di questa sua esperienza. (S.B.)

Ricordiamo ancora il link ove è disponibile lo studio di Arianna Colonello (in formato .pdf e .txt) intitolato La situazione dei disabili in Italia. Le varie leggi, politiche a livello europeo e nazionale. Gli aspetti pratici.

Stampa questo articolo