4.200 chilometri per sensibilizzare sulla sicurezza nel lavoro

Verrà presentato il 24 febbraio a Roma quello che è stato definito anche come una sorta di “pellegrinaggio laico”, lungo un percorso che attraverserà tutta l’Italia, per circa 4.200 chilometri, di cui 2.200 in carrozzina, vale a dire il “Tour per la Sicurezza sul Lavoro”, che verrà affrontato da Bruno Galvani, presidente della Fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito”

Bruno Galvani nell'immagine-simbolo del "Tour per la Sicurezza sul Lavoro"

Bruno Galvani, presidente della Fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito”, nell’immagine-simbolo del suo “Tour per la Sicurezza sul Lavoro”

È stato definito anche come una sorta di “pellegrinaggio laico”, lungo un percorso che attraverserà tutta l’Italia, per circa 4.200 chilometri, di cui 2.200 in carrozzina, il Tour per la Sicurezza sul Lavoro che verrà affrontato da Bruno Galvani, presidente della Fondazione ANMIL “Sosteniamoli subito”, con il supporto dell’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) e il patrocinio del Senato della Repubblica e dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

Persona con paraplegia dall’età di 17 anni, a causa di un infortunio sul lavoro, Galvani presenterà questa sua iniziativa volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza nel lavoro, durante una conferenza stampa in programma per mercoledì 24 febbraio a Roma (Sala Conferenze dell’ANCI, Via dei Prefetti, 46, ore 10.30), cui parteciperanno anche Piero Fassino, presidente dell’ANCI e le senatrici Silvana Amati e Camilla Fabbri, segretario della Presidenza di Palazzo Madama e componente della Commissione per la Tutela e la Promozione dei Diritti Umani, la prima, presidente della Commissione Infortuni e Morti sul Lavoro, la seconda, insieme a Franco Bettoni, presidente nazionale dell’ANMIL e della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità). (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@anmil.it.

Stampa questo articolo