Sviluppare le abilità professionali di chi ha gravi disabilità

O meglio per tutti coloro (docenti, formatori e operatori) che supportano appunto con persone con gravi disabilità, nell’àmbito dell’inclusione sociale e lavorativa: è stato questo l’obiettivo – e anche il risultato, concretizzatosi in un corso fruibile online – del Progetto Europeo “SKIP”, che ha visto coinvolti sette partner di cinque Paesi Europei (Italia, Germania, Spagna, Repubblica Ceca e Grecia), coordinati dal Centro Studi Opera Don Calabria Ferrara

Giovane donna con disabilità al lavoro, affiancata da un operatoreSette partner di cinque Paesi Europei (Italia, Germania, Spagna, Repubblica Ceca e Grecia), coordinati dal Centro Studi Opera Don Calabria Ferrara, hanno collaborato per due anni alla realizzazione di materiale formativo utile per tutti coloro che supportano persone adulte con disabilità nell’àmbito dell’inclusione sociale e lavorativa: è questa, in sintesi, la “carta d’identità” del Progetto SKIP, ovvero Innovative approaches to develop vocational Skills of People with severe disabilities (“Approcci innovativi per sviluppare le abilità professionali di persone con gravi disabilità”), iniziativa finanziata all’interno del Programma Europeo Lifelong Learning-Grundtvig.
Queste le attività realizzate nel biennio di lavoro: identificazione delle buone pratiche relative alle metodologie formative specificamente dedicate a persone adulte con disabilità gravi nei Paesi coinvolti e a livello europeo; definizione di moduli e metodologie formative comuni tra i partner del progetto, per lo sviluppo di competenze e abilità professionali, tali da favorire l’integrazione socio-lavorativa, e creazione di una piattaforma ICT (ove ICT sta naturalmente per “Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione”), a supporto degli operatori che lavorano con persone adulte con disabilità; formazione ai formatori e agli operatori di settore, riguardante le innovative metodologie individuate e sperimentazione dei moduli, coinvolgendo direttamente utenti adulti con disabilità grave all’interno dei territori dei partner.
Il risultato più evidente di SKIP è un corso, composto da vari moduli formativi, fruibile sia su un’apposita piattaforma online che in formato cartaceo, rivolto a docenti, formatori e operatori impegnati con persone con gravi disabilità nel campo della formazione e dell’inserimento socio-lavorativo. (S.B.)

Si può visionare la Piattaforma SKIP (e iscriversi ad essa) nella pagina web dedicata. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: progettieuropei@cittadelragazzo.it.

Stampa questo articolo