“Una Serata di Cuore”, per sostenere famiglie in difficoltà

Tutto il “Sistema Montecatone” – che ruota attorno alla struttura emiliana specializzata nella cura e nella riabilitazione delle lesioni midollari e delle gravi cerebrolesioni – si è mobilitato per “Una Serata di Cuore”, evento che nella serata di oggi, 29 febbraio, al Palasport di Imola (Bologna), metterà insieme musica, comicità e importante testimonianze, raccogliendo fondi utili a finanziare progetti di aiuto per famiglie in difficoltà economica, a seguito del ricovero di un proprio caro all’Ospedale Montecatone

Conferenza stampa di "Una Serata di Cuore", Imola, 29 febbraio 2016

“Foto di gruppo” scattata in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento “Una Serata di Cuore”

Una data unica, per una grande serata di solidarietà, quella di oggi, 29 febbraio, al Palasport Ruggi di Imola (Bologna), denominata Una Serata di Cuore.
Si tratta di un evento nato sulla scia del successo delle precedenti edizioni di Una Risata di Cuore (organizzata dalla Casa di Accoglienza Anna Guglielmi, struttura attigua al Montecatone Rehabilitation Institute, il noto centro imolese, specializzato nella cura e nella riabilitazione delle lesioni midollari e delle gravi cerebrolesioni), che vuole mettere al centro il tema del superamento delle differenze verso le persone con disabilità. Nello specifico, i fondi raccolti saranno utilizzati per finanziare progetti di aiuto rivolti a famiglie in difficoltà economica a seguito del ricovero di un proprio caro all’Ospedale Montecatone. «Le lesioni spinali – spiegano infatti da quest’ultimo – prevedono purtroppo lunghi periodi di degenza, anche sino ai 12 mesi, provocando al paziente e ai suoi familiari un forzato distacco dalla propria rete familiare e sociale, con conseguenze immediate sulle condizioni socio-economiche dell’intero nucleo familiare».

Visti dunque i bisogni impellenti cui l’iniziativa si rivolge, è stato l’intero “Sistema Montecatone” – che vede assieme il Montecatone Rehabilitation Institute, la Fondazione Montecatone ONLUS e la Casa di Accoglienza Anna Guglielmi – in partnership con l’Associazione Cinofila e di Promozione Sociale ChiaraMilla di Santa Maria Codifiume (Ferrara), ad attivarsi per una raccolta fondi, chiedendo la collaborazione di tanti “amici” che hanno subito risposto all’appello.
Lo spettacolo, infatti,  fonderà musica, comicità e importanti testimonianze sul tema del superamento della disabilità e sotto la regia dell’Imola Big Band, composta da una ventina di strumentisti di alto livello, si esibiranno ospiti di fama nazionale. Confermate, tra le altre, le presenze di Silvia De Santis e Thomas Cheval, già noti per la loro partecipazione al talent-show The Voice of Italy, così come risulterà altrettanto nutrita la schiera dei comici che hanno da subito risposto all’appello, da Paolo Cevoli ad Andrea Vasumi a Duilio Pizzocchi. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Vito Colamarino (Comunicazione Esterna Montecatone Rehabilitation Institute), vito.colamarino@montecatone.com.

Stampa questo articolo