Il Fior di Loto si presenta alla cittadinanza

Il 3 marzo a Torino vale certamente la pena partecipare all’incontro durante il quale l’Ambulatorio Il Fior di Loto si presenterà alla cittadinanza, nell’àmbito di un ciclo di appuntamenti promossi dalla CPD (Consulta per le Persone in Difficoltà). Si tratta infatti di una struttura che fornisce importanti servizi, garantendo ad esempio l’accesso alle prestazioni sanitarie ginecologiche anche alle donne con disabilità grave, oltreché operando come sportello antiviolenza rivolto alle persone con disabilità (non solo donne)

Locandina della presentazione del Fior di Loto, Torino, 3 marzo 2016È certamente una struttura degna di nota e fornisce importanti servizi l’Ambulatorio Il Fior di Loto di Torino, gestito in collaborazione dall’ASL TO1-SSD Consultori Familiari e dall’Associazione Verba. Esso, infatti, garantisce l’accesso alle prestazioni sanitarie ginecologiche anche alle donne con disabilità grave e, tra le altre cose, opera anche come sportello antiviolenza specificamente rivolto alle persone con disabilità (non solo donne).

Le attività del Fior di Loto verranno presentate alla cittadinanza nel corso di un incontro pubblico, programmato per giovedì 3 marzo a Torino (Via San Marino, 10, ore 17.30), primo appuntamento del ciclo denominato Informati e orientati, organizzato dalla CPD del capoluogo piemontese (Consulta per le Persone in Difficoltà), cui l’Associazione Verba aderisce.
A soffermarsi sui servizi dell’Ambulatorio sarà Giada Morandi, referente di Verba, mentre la psicologa dell’Associazione, Laura Stoppa, interverrà sul tema della violenza nei confronti delle donne con disabilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uffstampa@cpdconsulta.it; ass.verba@libero.it.

Stampa questo articolo