Così si favorisce la partecipazione al lavoro

«Esprimo soddisfazione – dichiara Dino Barlaam, presidente della FISH Lazio (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – per la scelta effettuata dalla Regione Lazio di esonerare dal pagamento di una quota di indennità mensile le aziende ospitanti i tirocini effettuati da persone con disabilità, aderenti al “Piano di Azione Regionale Garanzia Giovani”. Cosi facendo, infatti, si favorisce la partecipazione delle persone con disabilità ai percorsi di integrazione lavorativa»

Giovane in carrozzina lavora al computerSoddisfazione è stata espressa dalla FISH Lazio (Federazione Italiana Superamento dell’Handicap) in merito all’orientamento dei recenti provvedimenti emanati dalla Direzione Regionale Lavoro, nell’àmbito del Piano di Azione Regionale Garanzia Giovani (PAR Lazio 2014-2015).
In sostanza, rendendo disponibile tramite la Determinazione n. G01842 del 2 marzo scorso, l’ammontare complessivo dei fondi destinati alla riprogrammazione del Piano, il nuovo Avviso Pubblico (n. 2) per la definizione dell’offerta regionale relativa ai servizi e alle misure del PAR Lazio ha l’obiettivo di favorire la realizzazione di tirocini extra-curriculari per giovani compresi tra i 18 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, prevedendo un’integrazione di stanziamento  di 38 milioni e 100.000 euro.
Per quanto riguarda lo specifico dei tirocinanti con disabilità o rientranti tra le persone svantaggiate ai sensi della Legge 381/91, l’Avviso prevede il riconoscimento di un’indennità mensile di 500 euro lordi al mese, per un massimo di 12 mesi, interamente posta a valere sulle risorse del Piano di Azione e corrisposta dalla Regione per il tramite dell’INPS.
«Esprimo soddisfazione – commenta Dino Barlaam, presidente della FISH Lazio – per la scelta effettuata dall’assessore regionale al Lavoro Lucia Valente di esonerare dal pagamento di una quota di indennità mensile le aziende ospitanti i tirocini effettuati da persone con disabilità, aderenti al Piano di Azione Regionale Garanzia Giovani. Cosi facendo, infatti, la Regione Lazio favorisce la partecipazione delle persone con disabilità ai percorsi di integrazione lavorativa». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficio stampa.lazio@fishonlus.it.

Stampa questo articolo