Dopo quelle Sentenze sull’ISEE

Un incontro pubblico è stato promosso per il pomeriggio di oggi, 21 marzo, presso l’Università LUMSA di Roma, dal Coordinamento Disabili Isee No Grazie. Vi parteciperanno le associazioni e i cittadini che hanno sostenuto il contenzioso davanti al Consiglio di Stato, conclusosi con alcune recenti Sentenze sull’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), strumento richiesto per l’accesso a varie prestazioni sociali agevolate

Martelletto del giudice, libri di codici e bilancia della giustiziaÈ in programma per il pomeriggio di oggi, 21 marzo, presso l’Aula 1 dell’Università LUMSA di Roma (Via Pompeo Magno 22, ore 15-18) l’incontro pubblico denominato Isee No Grazie, organizzato dal Coordinamento Disabili Isee No Grazie, cui parteciperanno le associazioni e i cittadini che hanno sostenuto il contenzioso davanti al Consiglio di Stato, conclusosi recentemente con le Sentenze con cui il massimo Tribunale Amministrativo – come abbiamo ampiamente riferito qualche settimana fa – ha confermato quanto deciso lo scorso anno dal TAR del Lazio, secondo cui, tra l’altro, erano stati esclusi dal computo dell’ISEE (Indicatore della Situazione Reddituale) i trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari percepiti dalle Pubbliche Amministrazioni, ovvero, segnatamente, «tutte le pensioni, assegni, indennità per minorazioni civili, assegni sociali, indennità per invalidità sul lavoro, assegni di cura, contributi vita indipendente ecc.».

«L’iniziativa – spiegano i promotori – vuole essere un momento di condivisione con i cittadini con disabilità, per definire le modalità e le iniziative comuni da intraprendere alla luce di quanto previsto dalle recenti Sentenze». (S.B.)

Ringraziamo Sandro Paramatti per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: virginio.massimo@fastwebnet.it.

Stampa questo articolo