Il cambiamento avviene scendendo in campo

E facendolo tutti insieme, ovvero all’insegna del motto “Play Unified” (“gioco unificato”), che caratterizzerà dal 21 al 29 maggio la sedicesima Settimana Europea del Calcio di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva. Più di 420 eventi, in 50 Paesi europei, coinvolgeranno oltre 50.000 Atleti, con un ricco programma anche in Italia, che sarà presentato il 20 aprile a Roma, presso la FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio)

Marco Arturo Dessì e Fabio Fà

L’immagine di Marco Arturo Dessì e Fabio Fà, durante la finale di Calcio a 7 Unificato ai Giochi Mondiali Estivi Special Olympics di Los Angeles 2015, vinta dagli Azzurri per 4-3 contro il Principato di Monaco, è stata scelta per il manifesto italiano della sedicesima “Special Olympics European Football Week”

Verrà presentata nella mattinata del 20 aprile a Roma, nel corso di una conferenza stampa presso la Sala del Consiglio Federale della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), alla presenza di Carlo Tavecchio, presidente della stessa FIGC, la XVI European Football Week di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva, che con il supporto dell’UEFA, la Federazione Europea del Calcio, promuoverà in contemporanea, in 50 Paesi europei, una settimana interamente dedicata al calcio, praticato assieme da giocatori con e senza disabilità, all’insegna del motto Play Unified (“gioco unificato”), coinvolgendo, dal 21 al 29 maggio, più di 50.000 Atleti, per un totale di 420 eventi.

«Più di 5.500 attività – ha dichiarato Peter Gilliéron , presidente della Commissione Fair Play e Comitato di Responsabilità Sociale dell’UEFA – sono state organizzate negli ultimi sedici anni da Special Olympics, in collaborazione con le Federazioni Nazionali di Calcio, attività che hanno portato a un cambiamento di atteggiamento nei confronti dei giocatori con disabilità intellettiva. L’UEFA è lieta di essere coinvolta dal 2000 in questa iniziativa annuale e di sostenere Special Olympics Europe/Eurasia verso lo sviluppo di una partecipazione per i calciatori a tutti i livelli di abilità. In particolare approviamo pienamente il calcio unificato, focus dell’iniziativa di quest’anno. Il calcio ha infatti il potere di infondere i valori di accettazione, rispetto e inclusione in tutta Europa».

Per quanto riguarda il nostro Paese, con il patrocinio della FIGC, della Lega di Serie A, della Lega di Serie B, dell’AIC (Associazione Italiana Calciatori), dell’AIA (Associazione Italiana Arbitri), dell’AIAC (Associazione Italiana Allenatori di Calcio) e dell’LND (Dipartimento Calcio Femminile), verranno organizzate da Special Olympics Italia 16 tappe, con circa 4.000 partecipanti coinvolti, tra Atleti con e senza disabilità intellettiva, che prevedono percorsi di avviamento al calcio unificato. Si tratterà di appuntamenti che interesseranno ben 11 Regioni, per un progetto che va al di là di ogni confine geografico e sociale.

Tra le diverse iniziative, sarà previsto, grazie al supporto dell’organizzazione dei Cavalieri di Colombo, un Torneo Internazionale di Calcio a 5 Unificato, in programma dal 20 al 22 maggio a Roma cui parteciperanno le squadre europee della Francia, Lituania, Polonia, Ungheria e Italia, la quale presenterà esattamente 4 squadre, rappresentative di Lazio, Piemonte e Sardegna, ognuna delle quali composta da 9 giocatori, 5 Atleti e 4 Partner (Atleti senza disabilità intellettiva), di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Per promuovere poi la XVI European Football Week, in occasione della trentacinquesima giornata del Campionato di Serie A, in programma a partire da sabato 23 e fino a lunedì 25 aprile, grazie al supporto della Lega di Serie A, tutte le squadre scenderanno in campo accompagnate dallo striscione “Special Olympics”. Inoltre, sui campi di Firenze e Roma, rispettivamente per gli incontri Fiorentina-Juventus di domenica 24 (ore 20.45) e Roma-Napoli di lunedì 25 (ore 15), due Atleti Special Olympics entreranno in campo insieme ai calciatori, opportunità utile ad evidenziare come una partita possa rappresentare un momento di divertimento e forte aggregazione.
La stessa iniziativa, grazie al supporto della Lega di Serie B, sarà replicata in occasione della trentaseiesima giornata di questo Campionato, prevista a partire da venerdì 29 aprile fino a lunedì 2 maggio, quando oltre allo striscione che accompagnerà l’ingresso delle squadre, i capitani indosseranno le maglie e gli allenatori le sciarpe rappresentative di Special Olympics.

E da ultimo, ma non certo ultimo, oltre alle partite sul campo, se ne giocherà una anche sul web, a partire dal 20 aprile e fino al 2 maggio, attraverso un’asta online, cui potranno partecipare tutti gli appassionati di calcio. Le squadre di Serie A e B doneranno infatti maglie autografate e il ricavato contribuirà alla copertura delle spese sostenute per l’organizzazione della Settimana Europea. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: redazione@specialolympics.it.

Stampa questo articolo