- Superando.it - http://www.superando.it -

Quel Centro di Milano è uno spazio proprio per tutti

Centro Polifunzionale Spazio Vita, Ospedale Niguarda di Milano

L’ingresso del Centro Polifunzionale Spazio Vita, all’interno dell’Ospedale Niguarda di Milano

Lo abbiamo seguito sin da quando era solamente un progetto in embrione, il Centro Polifunzionale Spazio Vita, situato all’interno dell’Ospedale Niguarda di Milano, divenuto poi una realtà, nell’estate dello scorso anno, grazie al costante impegno dell’AUS Niguarda (ove AUS sta per Associazione Unità Spinale) e dell’ASBIN (Associazione Spina Bifida e Idrocefalo Niguarda), attive presso l’Unità Spinale Unipolare dello stesso Ospedale Niguarda.
Ne abbiamo poi raccontato, di volta in volta, alcune attività, spazianti dall’arte, al cinema, all’orticoltura (si vedano i nostri contributi elencati qui a fianco), ma ora, in occasione dell’ennesima, nuova iniziativa, che il 19 aprile scorso ha visto il Centro presentare insieme all’Aero Club Adele Orsi di Calcinate del Pesce (Varese), un kit che consentirà di pilotare un aliante anche a persone con disabilità motoria – ciò che avverrà con dei voli di prova il 21 giugno prossimo -, cediamo la parola a Silvia Ferrario dell’Ufficio Comunicazione dell’AUS Niguarda, per tratteggiare un quadro completo delle tante attività già promosse presso la struttura milanese. (S.B.)

Il Centro Polifunzionale Spazio Vita – situato all’interno del Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano – è sede di numerose attività rivolte a pazienti dell’Unità Spinale Unipolare, ex degenti, persone esterne con disabilità motoria, ma anche a tutta la cittadinanza che desideri usufruire delle proposte formative sempre crescenti.
Le attività dedicate a pazienti ed ex degenti dell’Unità Spinale con disabilità motoria sono totalmente gratuite e spaziano dall’arteterapia alla pet-therapy [“terapia con gli animali”, N.d.R.], dalla musica d’insieme ai laboratori informatici, fino all’orticoltura, e costituiscono parte integrante di un percorso volto alla riabilitazione intesa come cura della persona a trecentosessanta gradi.

Si pensi ad esempio all’importanza che il momento artistico riveste sul piano della comunicazione e dell’espressione individuale, permettendo con spontaneità lo sviluppo della creatività a livello cognitivo, affettivo e psicosociale. Un’esperienza completa e di crescita, uno spazio ricco e vitale, dove è possibile confrontarsi in maniera protetta e sicura con se stessi e con gli altri, per riscoprire la propria unicità e bellezza e trovare conferma della propria identità attraverso materiali, colori e forme.
Simili sono gli intenti della pet-therapy, basata sull’interazione uomo-animale. Gli effetti sono notevoli, soprattutto in termini motivazionali: i pazienti tendono infatti ad aumentare il loro impegno soprattutto negli esercizi motòri specifici che la persona esegue attraverso il cane, che stimola la socializzazione, aumenta l’autostima, non giudica e rappresenta un elemento particolarmente rilassante, spostando l’attenzione della persona da se stessa al mondo esterno.
E passiamo a Spazio Musica, il laboratorio di musica d’insieme che permette alla persona di sfruttare le potenzialità terapeutiche della musica, spesso ponte tra caos e ragione, tra mondo interiore e realtà, favorendo l’espressione.
Il Centro Spazio Vita si avvale anche della Tecnologia Soundbeam, il cosiddetto “raggio del suono”, prezioso ausilio musicale che tramite un sensore di movimento molto sensibile, riproduce suoni ed effetti, permettendo quindi anche a persone con grave disabilità motoria di poter fare musica.
Ma non sono solo ausili per la musica di insieme. I terapisti occupazionali del Centro, infatti, mettono al servizio dell’utente ausili informatici all’avanguardia, permettendo una maggiore conoscenza delle soluzioni tecnologiche esistenti oggi per la mobilità e per la comunicazione anche per persone con grave disabilità.

E ancora, il Progetto Orto dei Sogni, incentrato su attività di orticoltura e giardinaggio, che – attraverso il contatto con la natura e l’attività all’aria aperta in un ambiente esteticamente appagante – costituiscono fattori di miglioramento del benessere psicofisico.
Una piacevole attività, infine, è resa possibile dalla collaborazione con l’Associazione MediCinema Italia, vale a dire la proiezione – a cadenza settimanale e gratuita – di film in prima visione, dedicata a tutti coloro che desiderino prendersi un momento di pausa dalla realtà, per immergersi nel meraviglioso mondo del cinema. Spazio Cinema è infatti “il cinema che fa stare bene”.

Tutte le attività del Centro Spazio Vita sono coordinate da professionisti del settore: niente è lasciato al caso e la persona non si trova mai sola ad affrontare i delicati percorsi di riabilitazione integrativa.
Fondamentale importanza, poi, riveste l’équipe psicosociale della struttura, che offre segretariato sociale, percorsi di counselling psicologico individuale e coordina incontri di auto mutuo aiuto basati sull’azione partecipata delle persone che nel gruppo si attivano e aiutano, portando qualcosa di sé, la propria storia, la propria esperienza, le conoscenze e le competenze che derivano loro da tale esperienza, le proprie risorse, cognitive ed emozionali.

E in conclusione, oltre a tutte le attività descritte, è in costante espansione l’offerta rivolta a tutta la cittadinanza, che prevede corsi di lingua inglese, meditazione, yoga e teatro, sempre nell’ottica della cura di sé, e ovviamente accessibili a persone con disabilità motoria. Presupposto, questo, che si colloca perfettamente nella mission di tutto il Centro Spazio Vita: promuovere cioè l’inclusione ed eliminare le barriere, non solo architettoniche.

Ufficio Comunicazione dell’AUS Niguarda (Associazione Unità Spinale) di Milano.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: silvia.ferrario@ausniguarda.it.