Un pilota “bionico” incontra i giovani delle scuole

Credere nei propri sogni e obiettivi, utilizzando anche le difficoltà come prezioso strumento di crescita: soprattutto di questo ha parlato con un gruppo di giovani studenti lucchesi, Emiliano Malagoli, il pilota “bionico” fondatore e presidente dell’Associazione DD – Diversamente Disabili, che in questi anni ha portato in pista tanti centauri con disabilità e che torneranno a farlo anche nel prossimo fine settimana, come capiterà allo stesso Malagoli in Ungheria e ad altri sul circuito romano di Vallelunga

Emiliano Malagoli con i giovani delle scuole di Lucca, aprile 2016

Il centauro con disabilità Emiliano Malagoli, fondatore e presidente dell’Associazione DD – Diversamente Disabili, firma autografi ai giovani delle scuole di Lucca

C’era anche Emiliano Malagoli – il pilota “bionico” toscano del Team Althea, noto però ai nostri Lettori soprattutto per essere il fondatore e il presidente dell’Associazione DD – Diversamente Disabili, che in questi anni ha dato vita a eventi quali il DD Trophy, circuito di gare riservato a motociclisti artolesi, portatori di protesi o con altre disabilità, ma anche la Dream World Bridgestone Cup, gara internazionale riservata a piloti con disabilità – tra gli invitati a un incontro dedicato a temi quali lo sport, la preparazione atletica e la medicina, che ha visto i ragazzi degli Istituti Tecnici Fermi e Giorgi di Lucca ascoltare le testimonianze di chi ha fatto dello sport la propria vita.
Con i giovani studenti, Malagoli ha condiviso la propria esperienza di padre, di uomo e di atleta, raccontando la propria storia tramite alcuni video ed esortando i ragazzi a credere nei propri sogni e nei propri obiettivi, con la consapevolezza che si possono raggiungere traguardi inaspettati con grande impegno e determinazione, a scuola, nello sport, in famiglia e nel lavoro, e che le difficoltà – nel suo caso specifico la disabilità – sono un insegnamento prezioso per crescere.
Non è mancata nemmeno una parte dedicata all’educazione stradale, fondamentale per dei giovani prossimi al patentino o alla patente.
Subito dopo Malagoli è partito in vista dell’Ungheria, per affrontare nei prossimi giorni la prima tappa della TNT Cup, il Campionato Europeo promosso dalla GAP Motorsport, ove esordirà in sella a una BMW S1000RR del Team Althea.
Un’altra parte del Team DD,  invece, sarà impegnata nel prossimo fine settimana sul circuito romano di Vallelunga per la prima gara stagionale del Bridgestone Champions Challenge, con Enrico Mariani (Yamaha R1) e Fabio Tagliabue (BMW S1000RR) che cercheranno di dar del filo da torcere ai colleghi “normodotati”, preparandosi anche alla prima tappa dell’11-12 giugno – sempre a Vallelunga – della DD Bridgestone CUP, il trofeo riservato a piloti con disabilità. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@diversamentedisabili.it (Chiara Valentini).

Stampa questo articolo