La “Giornata della Diversità” a Como

Tante persone con diverse disabilità si metteranno il 7 maggio a disposizione della cittadinanza di Como, durante la “Giornata della Diversità”, per offrire una preziosa occasione di incontro e conoscenza reciproca, tramite la distribuzione di materiale informativo, ma soprattutto permettendo a tutti di confrontarsi e sperimentarsi nella relazione “normale”/”disabile”

Bruno Magatti

L’assessore del Comune di Como Bruno Magatti ha riportato in vita la Consulta dell’Handicap nella città lombarda

Nel pomeriggio di sabato 7 maggio, in diversi luoghi del centro città di Como, le associazioni e le organizzazioni della locale Consulta dell’Handicap – organismo istituzionale riportato in vita da Bruno Magatti, attuale assessore comunale ai Servizi Sociali – si metteranno a disposizione della città, per offrire un’importante occasione di incontro e di conoscenza reciproca, distribuendo il loro materiale informativo, ma soprattutto aprendosi a scambi di idee e curiosità.

«A chiunque prenda la voglia di sperimentarsi nella relazione “normale”/”disabile” – spiega Ida Sala, portavoce di Comodalbasso, Assemblea Locale del Comitato Lombardo per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità – verrà offerta l’occasione di un “corpo a corpo” con la disabilità fisica e di un’esperienza al buio con chi è privo della vista, in un bar gestito da sordi. E ancora, la redazione dei “matti” della rivista “Oltre il Giardino” aprirà nuove visioni a chi le cerca e i presenti con disabilità psichiche cercheranno di includere anche chi normalmente cercherebbe di escluderli».
La manifestazione si concluderà con un concerto presso l’Ex Mercato all’Ingrosso. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: vitaindiplombardia@yahoo.it.

Stampa questo articolo