Torna all’Autodromo di Imola il Giro di Handbike

Dopo avere felicemente condotto in porto le prime due tappe a Crema (Cremona) e a Castellanza (Varese), il settimo Giro d’Italia di Handbike sta per tornare all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola (Bologna), dove tanto successo aveva ottenuto lo scorso anno. Accadrà l’8 maggio e per l’occasione è in programma anche la seconda tappa del secondo Paracycling Italian Tour (PIT), gara che comprende tutte le altre specialità del paraciclismo (tandem, tricicli e bici)

Sesto Giro d'Italia di Handbike, Imola, 6 aprile 2015

Una bella immagine della prima tappa del Giro d’Italia di Handbike 2015 azll’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola (Bologna), dove la manifestazione tornerà l’8 maggio prossimo

Dopo avere felicemente condotto in porto le prime due tappe a Crema (Cremona) e a Castellanza (Varese), il settimo Giro d’Italia di Handbike sta per tornare all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola (Bologna), dove tanto successo aveva ottenuto lo scorso anno.
Accadrà domenica 8 maggio e per l’occasione è prevista anche la seconda tappa del secondo Paracycling Italian Tour (PIT), gara che comprende tutte le altre specialità del paraciclismo (tandem, tricicli e bici).

La tappa emiliana della manifestazione – che è stata presentata in questi giorni nel corso di una conferenza stampa e che vedrà in pista oltre un centinaio di atleti e atlete con diverse disabilità – è stata anche questa volta fortemente voluta dalla Fondazione Montecatone ONLUS e da tutto il “Sistema Montecatone” (che ruota attorno al Montecatone Rehabilitation Institute, la nota struttura specializzata nella cura e nella riabilitazione delle lesioni midollari e delle gravi cerebrolesioni), alla luce degli straordinari risultati che la pratica sportiva ha sinora restituito, durante il percorso riabilitativo per le persone con lesione spinale.
Grazie infatti alla collaborazione instaurata con la Fondazione Montecatone, il paraciclismo è ormai di casa all’Autodromo di Imola: lo scorso anno, oltre alla prima tappa del sesto Giro di Handbike, si è svolta anche, alla fine di agosto, la Montecatone Paracycling, gara internazionale preolimpica che ha visto la presenza dei migliori paraciclisti di tutta Europa.

Tra le iniziative collaterali alla giornata dell’8 maggio, da segnalare la presenza di un vero e proprio Quartier Tappa, grazie all’animazione di Radio Montecatone Web e di alcuni espositori presenti con le ultime novità in materia di ausili e attrezzature sportive rivolte a persone con disabilità, senza dimenticare il supporto dei motociclisti dell’Associazione Sportiva Dilettantisitica The Memphis Garage, che presenteranno un progetto di integrazione per le persone con disabilità motoria.

In conclusione non resta che ricapitolare i detentori delle Maglie Rosa, ovvero di coloro che comandano la classifica generale nelle varie categorie, dopo le prime due tappe del Giro: Andrea Conti (categoria MH1); Omar Rizzato (MH2); Claudio Conforti Totisco (MH3); Christian Giagnoni (MH4); Mirko De Cortes (MH5); Luisa Pasini (WH1); Roberta Amadeo (WH2); Francesca Fenocchio (WH3); Romina Modena (WH4). La Maglia Bianca di miglior giovane è invece sulle spalle di Matteo Duranti.
Dopo la tappa di Imola, lo ricordiamo, la kermesse arriverà a Cesano Maderno (Monza-Brianza) il 26 giugno, a Fossano (Cuneo) il 9 luglio, a Rivarolo Canavese (Torino) il 16 luglio e si concluderà a Baia Domizia (Caserta) il 18 settembre, dove si disputerà anche la tappa finale del PIT. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti:
° In generale sul Giro d’Italia di Handbike: Ufficio Stampa Giro d’Italia di Handbike (Francesca Ronchi), ufficiostampa@girohandbike.it.
° Sulla tappa di Imola dell’8 maggio: Comunicazione Montecatone (Vito Colamarino), vito.colamarino@montecatone.com.

Stampa questo articolo