Dal terreno all’orticoltura e ora alla casa-famiglia

Su quello stesso terreno acquisito alcuni anni fa, che aveva visto l’avvio di un innovativo progetto di orticoltura rivolto a persone con disabilità, l’Associazione Vitalba si appresta ora a realizzare una casa-famiglia all’avanguardia, dopo che l’Amministrazione Comunale di Mazzano Romano – che già aveva deciso di denominare la via di accesso “Strada Orto di Vitalba” – ha approvato il relativo progetto

Mazzano Romano, "Strada Orto di Vitalba"

In omaggio al progetto di orticoltura avviato dall’Associazione Vitalba, il Comune di Mazzano Romano ha voluto denominare “Strada Orto di Vitalba” la via di accesso al terreno dove quel progetto si svolge

Dapprima avevamo raccontato ai Lettori, nel settembre del 2011, di come l’Associazione Vitalba – presente da molti anni sul territorio del Distretto RM F4 (i diciassette Comuni della Provincia di Roma Nord, nell’Area Cassia-Flaminia-Tiberina) – avesse acquisito un terreno nel Comune di Mazzano Romano, 5.000 metri quadrati nelle vicinanze del Parco Regionale Valle del Treja, da destinare ad attività per persone con disabilità.
Successivamente, nell’aprile del 2013, proprio su quel terreno aveva preso il via, assecondando i propositi iniziali, il Progetto Avviciniamoci alla Natura, basato su una serie di attività sperimentali di orticoltura, con le giovani persone con disabilità disabili del Distretto RM F4, sia utenti dei Centri Diurni Socioriabilitativi Distrettuali, sia esterni ad essi, allo scopo di offrire loro un’opportunità di esperienze in un settore nuovo e diverso.
Ora, circa tre anni dopo, arriva un nuovo importante passo, vale a dire l’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Mazzano Romano del progetto riguardante una casa-famiglia per persone con disabilità.

«Si tratta – spiega Roberto Sisto, presidente dell’Associazione Vitalba – di un atto fondamentale, che corona i tanti sforzi profusi dalla nostra Associazione, con l’obiettivo di realizzare una casa-famiglia per persone con disabilità nel territorio del Distretto RM F4. Potrà ora partire il lavoro vero e proprio di realizzazione dell’opera, che sorgerà sul terreno di nostra proprietà, dove già da qualche anno viene condotto il progetto di orticoltura, iniziativa largamente apprezzata, in omaggio alla quale l’Amministrazione Comunale di Mazzano Romano ha voluto intitolare la via di accesso, che si chiama ora ufficialmente “Strada Orto di Vitalba”».

In sostanza, il progetto, elaborato dall’architetto Maurizio Cesarini, prevede una struttura su un livello che ospiterà, in accordo con le normative vigenti, fino ad otto persone con disabilità (sette residenti stabili più un posto disponibile per l’emergenza), con tutti i servizi necessari e ampi spazi per attività comuni. «Una struttura – sottolinea Sisto – concepita nel massimo rispetto dell’ambiente, integrandosi e dialogando con esso, grazie anche alla favorevole posizione, che si avvarrà inoltre delle tecnologie più innovative nel campo dell’ecosostenibilità e delle energie rinnovabili. Il nostro ringraziamento va al sindaco di Mazzano Romano Angelo Mancinelli, che ci ha costantemente sostenuto nel lungo iter burocratico e naturalmente a tutti i soci e gli amici di Vitalba, che hanno condiviso gli sforzi e collaborato per arrivare a questo traguardo».
«Con l’approvazione del progetto – conclude Sisto – abbiamo oggi la grande soddisfazione di avere raggiunto un primo risultato concreto e visibile, ma ci attende un impegno futuro ancora maggiore per la realizzazione dell’opera. Un impegno che intendiamo mantenere, al servizio delle persone con disabilità e della comunità». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@vitalba.it.

Stampa questo articolo