Funziona, nelle Marche, il Progetto “Dialisi estiva”

Anche quest’anno, grazie alla conferma del Progetto “Dialisi estiva”, finanziato ormai dal 2009 dalla Regione Marche, i turisti nefropatici che sceglieranno tale Regione per un soggiorno estivo avranno a disposizione Centri Dialisi in prossimità dei principali luoghi di villeggiatura e potranno sottoporsi al trattamento in orari come quelli notturni, senza dover ricorrere a strutture non accreditate, con relativi rischi sanitari, aggravi di spesa e sedute nelle fasce orarie che compromettono la giornata di vacanza

Centro Dialisi

Un Centro Dialisi

È ormai dal 2009, come avevamo già segnalato anche in passato, che la Regione Marche finanzia il progetto Dialisi estiva, e lo farà anche in vista della prossima stagione turistica, sempre sollecitato dall’ANED (Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto), con una richiesta rivolta a tutti gli Assessorati Regionali alla Sanità: garantire cioè alle persone in dialisi la possibilità di trascorrere un periodo di vacanze sereno, offrendo la disponibilità di un servizio adeguato e sicuro.
I turisti nefropatici che sceglieranno le Marche per un soggiorno dal 1° giugno al 30 settembre avranno dunque a disposizione Centri Dialisi in prossimità dei principali luoghi di villeggiatura e potranno sottoporsi al trattamento in orari come quelli notturni, senza dover ricorrere a strutture non accreditate, con relativi rischi sanitari, aggravi di spesa e sedute nelle fasce orarie che compromettono la giornata di vacanza.
Per quanto riguarda lo scorso anno, va ricordato che i Centri Dialisi maggiormente coinvolti sono stati quelli delle località balneari (San Benedetto del Tronto, Pesaro e Fano, Civitanova Marche, Senigallia), ma anche, nell’entroterra, il Presidio di Tolentino. E complessivamente, va detto, si è registrata una disponibilità diffusa che ha coperto tutto il territorio regionale. (S.B.)

Ringraziamo Roberto Zazzetti per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Stampa e Comunicazione Istituzionale Giunta Regione Marche (Renzo Pincini), renzo.pincini@regione.marche.it.

Stampa questo articolo