La moda reinterpretata (e indossata) da persone con disabilità

Consiste proprio in questo il progetto “Just Mine! Rivoluzione di costume”, promosso dal gruppo di volontariato Quelli del Sabato di Bellinzago Novarese, insieme all’azienda Justmine: far creare a nove donne con disabilità altrettanti costumi da bagno e renderle poi indossatrici delle loro stesse realizzazioni, insieme a modelle professioniste e ad altre donne senza disabilità, per un’intelligente campagna di comunicazione. Tutto questo fine settimana del 13-15 maggio è dedicato all’iniziativa, con una sfilata e una mostra fotografica a Oleggio (Novara)

Progetto "Just Mine! Rivoluzione di costume"

Le “stiliste in erba” del gruppo Quelli del Sabato, coinvolte nel Progetto “Just Mine! Rivoluzione di costume”, lavorano alle loro creazioni, presso l’Azienda Justmine

Just Mine! Rivoluzione di costume: si chiama così il progetto promosso da Quelli del Sabato – gruppo di volontariato nato nel 1992, che opera a favore di persone con disabilità e che fa parte dell’Associazione Volontariato Bellinzago (AVB) di Bellinzago Novarese (Novara) – in collaborazione con Justmine, azienda di beachwear (abbigliamento da bagno).
«Si tratta in sostanza di una campagna di comunicazione – spiegano i promotori dell’iniziativa – che reinterpreta il concetto e gli stereotipi della moda, a partire dalla valorizzazione del gusto personale, dall’annullamento del modello unico, a favore di infiniti modi diversi di concepire la moda».

Entrando nel dettaglio del progetto, avviato alla fine dello scorso anno, va detto che esso ha coinvolto nove donne con disabilità tra i 25 e i 60 anni, che dopo avere visitato e conosciuto lo staff di Justmine, hanno potuto cimentarsi nella creazione di altrettanti costumi da bagno, in edizione limitata. Le “stiliste in erba” hanno poi indossato le loro stesse realizzazioni, venendo immortalate dal fotografo professionista Riccardo Bernardi, insieme a nove modelle e ad altre nove donne senza disabilità, dando vita alla campagna di comunicazione basata su un preciso messaggio: «La bellezza della diversità, la bellezza dell’essere uniche».

L’evento conclusivo dell’interessante esperienza, dopo la sfilata nella serata di oggi, 13 maggio, sarà una mostra fotografica, nella cornice d’eccezione di Villa Pioppi a Oleggio (Novara), ex sede dell’Azienda Fratelli Gagliardi, vera “culla” dei costumi da bagno. L’appuntamento in tal senso è per sabato 14 e domenica 15 maggio (orari d’apertura: 10-13, 15-19), con il ricavato devoluto a Quelli del Sabato.
Ma non è ancora tutto. In vista dell’estate prossima, infatti, i promotori del progetto hanno lanciato la campagna sui vari social network, con la richiesta di foto in costume da bagno, per scegliere la “decima protagonista” della campagna stessa.

«Abbiamo accolto fin da subito con grande entusiasmo la proposta di Quelli del Sabato – raccontano Anita Mancin e Antonella Bisagni, fondatrici e stiliste di Justmine – e non credevamo di appassionarci così tanto a un progetto. È stata un’esperienza unica, la collaborazione e la condivisione delle varie fasi di lavoro con persone “speciali” ci ha mostrato e insegnato un nuovo modo di vivere il nostro lavoro. Siamo fiere di essere riuscite a trasformare le idee di altri in prodotti unici, in grado di esaltare la bellezza di ogni singolo individuo». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Justmine Meridian Communications Srl, meridiancommunications@meridianacommunications.it; Ufficio Stampa Associazione Quelli del Sabato, quellidelsabato@yahoo.it.

Stampa questo articolo