- Superando.it - http://www.superando.it -

Una spinta alla Rete Oncologica in Puglia

Francesco Diomede

Francesco Diomede, vicepresidente della FAVO Nazionale (Federazione Italiana delle
Associazioni di Volontariato in Oncologia) e presidente della FINCOPP (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico)

Si può parlare di importanza “storica”, per l’incontro in programma venerdì 27 maggio a Bari (Aula Magna “De Benedictis dell’Azienda Ospedaliera Policlinico di Bari, ore 9), che alla presenza di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia e di alcuni Consiglieri Regionali, tra cui Marco Lacarra, Antonella Laricchia e Ignazio Zullo, coinciderà con la discussione e il riavvio, dopo circa dieci anni di sostanziale inerzia, della Rete Oncologica Regionale.

A volere con forza l’iniziativa, è stata la Sezione Pugliese della FAVO (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia), insieme all’Istituto Tumori Giovanni Paolo II IRCCS di Bari, ritenendola «utile e propedeutica, non solo per evitare i cosiddetti “viaggi della speranza”, ma anche per ridurre le liste d’attesa, per evitare il girovagare di pazienti e familiari nei differenti reparti e istituti pugliesi, per fornire risposte adeguate alle famiglie colpite dalla terribile malattia, per rigenerare i Reparti di Oncologia presenti nella Regione, per porre infine la giusta attenzione alle malattie oncologiche “rare”».
Per l’occasione, verrà anche presentato l’VIII Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici e lo Stato dell’arte del Registro Tumori in Puglia.

Oltre ai rappresentati istituzionali già citati, interverranno Antonio Delvino, direttore generale dell’Istituto Tumori di Bari, Francesco Diomede, già malato oncologico e vicepresidente della FAVO Nazionale, Marcello Stefanì, coordinatore di FAVO Puglia e Lucia Bisceglia dell’Agenzia Regionale Sanitaria Ares. Saranno inoltre presenti specialisti oncologi e rappresentanti delle Associazioni di pazienti operanti sul territorio pugliese e non.

Un incontro, quindi, certamente significativo, senza mai dimenticare che oltre al problema in sé, «il cancro – come ricorda Francesco Diomede, che è anche presidente della FINCOPP (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico), organizzazione aderente alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – può produrre, e spesso produce, gravi disabilità, di ogni genere, anche motorie». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@favo.it.