Cambiamo il linguaggio e cambieremo il mondo

Ovvero “Disabile a chi?”, rispettivamente sottotitolo e titolo della serata all’insegna della cittadinanza attiva, promossa per il 3 giugno a Giulianova Lido (Teramo) dal locale Comitato di Quartiere Lido “Domenico Di Silvestro”, insieme alle Associazioni marchigiane La Meridiana e APM (Associazione Paraplegici delle Marche). Un incontro voluto per ribadire la necessità di un linguaggio sulla disabilità corretto, classificato e degno

Parole che escono dalla bocca«La disabilità – ha scritto su queste stesse pagine Antonio Giuseppe Malafarina – non ha nulla di pittoresco, di straordinario, da voler cercare nuovi termini a tutti i costi. Accettiamo di essere tutti diversi, che è ricchezza per l’umanità. E descriviamoci con un linguaggio corretto, classificato e degno». Oppure semplicemente, «cambiamo il linguaggio e cambieremo il mondo», frase spesso utilizzata da Simone Fanti, altra “firma” del nostro giornale, e uno degli animatori, insieme a Malafarina, del blog InVisibili del «Corriere della Sera.it».
Tutte parole che ci sono tornate alla mente per presentare Disabile a chi? Cambiamo il linguaggio e cambieremo il mondo, incontro all’insegna della cittadinanza attiva, promosso per la serata di venerdì 3 giugno a Giulianova Lido, in provincia di Teramo (Sala Congressi Kursaal, ore 21), dal Comitato di Quartiere Lido “Domenico Di Silvestro” di Giulianova, insieme alle Associazioni marchigiane La Meridiana e APM (Associazione Paraplegici delle Marche), oltreché con il patrocinio della locale Amministrazione Comunale.
Vi interverranno Roberto Zazzetti, presidente dell’Associazione La Meridiana, Ida Capece, consulente psicoterapeuta dell’ANFFAS di Giulianova (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), Monia Mattiucci, consulente psicologa della POC (Piccola Opera Charitas), Flavia Gridelli, psicologa del Centro Psicoeducativo Victor e il citato giornalista Simone Fanti, in collegamento via Skype.
Le letture che durante l’incontro si alterneranno ai vari interventi saranno affidate a Marco Lucidi Pressanti. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: robertozazzetti@alice.it.

Stampa questo articolo